Sono state recapitate a 19 giornalisti del Tg5 le lettere di trasferimento alla redazione di Videonews, la testata interna che realizza servizi per programmi e tg Mediaset. Sei dei 19 lavoratori interessati hanno presentato ricorso d’urgenza contro il trasferimento, che sarà discusso in udienza martedì davanti al giudice del lavoro di Roma. La scorsa settimana l’assemblea del Tg5 aveva chiesto il coinvolgimento di Federazione Nazionale della Stampa e Stampa Romana (Asr) per l’apertura di un tavolo nazionale.

Tra i 19 giornalisti anche due membri del sindacato interno (Comitato di redazione, cdr), Alessandro Gilardini e Pierangelo Maurizio, che hanno contestato il comportamento antisindacale dell’azienda e che martedì incontreranno i rappresentanti del sindacato nazionale per sollevare la questione. Intanto Stampa Romana esprime solidarietà ai colleghi e parla in una nota di “inaccettabile forzatura dell’azienda che, in costanza di un confronto sindacale, ha deciso di spedire comunque le lettere di trasferimento. Le obiezioni del Cdr, appoggiate dalla Asr, miravano a mantenere la vicenda all’interno del dettato contrattuale, salvaguardando le professionalità dei giornalisti e inscrivendole in un piano editoriale degno di questo nome. Mediaset ha invece scelto la strada dell’imperio violando così le norme del contratto nazionale e configurando un atteggiamento che sconfina nel comportamento antisindacale”.

L’associazione sindacale territoriale di Roma, quindi, “chiede al sindacato nazionale la convocazione di un tavolo nazionale e si augura che Mediaset voglia ritornare al dialogo costruttivo evitando inutili e dannose forzature. L’Asr tutelerà comunque in ogni sede i diritti sindacali e professionali dei redattori del Tg5”.