“Berlusconi è stato tirato per i capelli. Poteva esserci un po’ più di garbo da parte del presidente del collegio giudicante”. E’ questo il giudizio dell’avvocato Franco Coppi sulle dichiarazioni rese ieri a Napoli da Silvio Berlusconi in qualità di testimone nel processo Impregilo che vede imputato Valter Lavitola e che potrebbero costargli l’affidamento ai servizi sociali. Il legale, che difende il Cavaliere nell’appello del processo Ruby partito oggi a Milano, ha aggiunto di non aver sentito il suo assistito e di non avergli raccomandato prudenza. “Non sono preoccupato per le esternazioni di Berlusconi, ho abbastanza di cui occuparmi in questo processo”, chiude Coppi, che ribadisce di non essere interessato alla rimissione del processo Ruby ad altra sede, precisa che il suo assistito, anche oggi a Cesano Boscone presso l’Istituto Sacra Famiglia, sarà in aula solo se strettamente necessario  di Franz Baraggino