Un call center gestito da Maria Rosaria Rossi e Marcello Fiori, coordinatore dei club di ‘Forza Silvio‘, in vista di Europee e amministrativeE, forse, anche delle politiche, dati gli obiettivi di Matteo Renzi che, per Corriere.it, punta all’election day il 25 maggio. Il partito di Silvio Berlusconi pensa a una campagna di marketing  per convincere gli italiani in attesa delle prossime tornate elettorali. Ad annunciarlo è La Stampa, secondo cui l’ex premier ormai punta tutto sui club, presentati l’8 dicembre all’auditorium della Conciliazione a Roma. Attraverso di loro, scrive il quotidiano torinese, il Cavaliere, che alla radio francese aveva già espresso la sua preferenza per il voto in primavera, “conta di recuperare ‘milioni di voti’ specie tra i grillini delusi”.

Rossi è tra le fedelissime del Cavaliere, nonché sua assistente personale. Fiori, invece, è stato commissario straordinario a Pompei quando Sandro Bondi era ministro dei beni culturali. E con qualche problema con la giustizia. Infatti, come ha scritto l’Espresso, “è imputato per abuso d’ufficio per presunte irregolarità” quando ricopriva l’incarico, fra il 2009 e il 2010. In sostanza, “avrebbe indetto un appalto da quasi cinque milioni di euro senza indire alcuna gara, per un allestimento teatrale tra gli scavi”. Rinviata l’udienza preliminare al 12 marzo, perché il 9 ottobre, data in cui era prevista, Fiori “era in viaggio di nozze”. Lui “nuovo ‘deus ex maquina’ berlusconiano” e Rossi, “stanno allestendo un gigantesco ‘call center’ per tempestare l’Italia di telefonate, come se la campagna elettorale fosse virtualmente già incominciata e i voti si catturassero con il marketing”.

Già nei giorni scorsi, il Cavaliere aveva indicato la strategia del 2014 ai suoi: serve un partito ben radicato sul territorio, più leggero e competitivo, con una struttura organizzativa solida e tante facce nuove per rilanciare il movimento e arginare l’emorragia di consensi degli ultimi mesi. Il leader azzurro è alla ricerca di volti spendibili, esponenti di spicco del mondo dell’impresa, delle professioni e della società civile e pensa di inserire nel ‘Comitato di presidenza’ (che sarà la nuova cabina di comando del partito e probabilmente verrà ufficializzato dopo le vacanze natalizie), Fiori e Giovanni Toti, attuale direttore del Tg4