8 dicembre 2013, Immacolata Concezione? No, primarie del Partito Democratico.

Tutto si  è detto dei concorrenti a questo talent di successo, ma poco degli spettatori che voteranno i tre finalisti.

CUPERLIANI
Anziani ai quali è stato detto che devono votare in massa Cuperlo perché bisogna votare lui e, senza porsi troppe inutili domande, lo voteranno. Alcuni sanno addirittura rispondere all’insidiosa domanda “Chi è Cuperlo?”.  Se le primarie venissero vinte da Renzi o da Civati, i cuperliani potrebbero minacciare di non recarsi alle urne o votare Grillo per ripicca (ma non lo diranno a nessuno). Per evitare che questo accada, i creatori di Cuperlo daranno vita a un nuovo PD con un nome tipo PDS e gli anziani e i beneficiari di privilegi del welfare over 55 continueranno a votarli dicendo che è colpa di Berlusconi.

RENZIANI
Adultolescenti che credono che Renzi possa cambiare tutto, incuranti della nazi Europa (che adorano) pronta a commissariarci appena la Nazione oserà alzare la cresta con iniziative proprie. Mossi da invidia del welfare over 55, dei soldi, delle case e delle carriere pregresse dei loro genitori, sperano di emulare le loro gesta creando una startup. I renziani quando hanno un lavoro, per descrivere la loro professione usano parole in inglese che nessuno capisce e come i grillini credono in internet e nella banda larga, però li odiano perché sono più grezzi di loro, poveri, volgari, ignoranti, schifosamente pratici, sempliciotti e talebani del senso civico. In caso di vittoria dei cuperliani, i renziani si accoderanno ai cuperliani e li voteranno senza entusiasmo, perché così è la vita, così vanno le cose e così si deve fare. I più ribelli, per ripicca voteranno Grillo (ma non lo diranno a nessuno) o SEL perché Vendola è bravo. Alcuni stravedono per Giannino, ma non viceversa.

CIVATIANI
Adultolescenti di gran lunga più benestanti dei renziani, considerano il “lavoro non retribuito” (che chiamano flessibilità motivata) un’oppurtunità e di tale opportunità, visto che pochi di loro hanno bisogno di lavorare per vivere, ne approfittano. Non hanno alcuna speranza di vincere. In caso si vittoria dei cuperliani si defileranno in massa e voteranno con entusiasmo SEL perché Vendola è bravo o Fare per fermare il declino (a meno che non si scopra che Giannino non abbia neppure un diploma, ma solo la licenza di terza media). In caso di vittoria dei renziani, si accoderanno a loro con entusiasmo tipico di chi apre una startup BIO, ma i cuperliani creeranno un nuovo PD con un nome tipo PDS e gli anziani e i beneficiari di privilegi del welfare over 55 continueranno a votarli dicendo che è colpa di Berlusconi.

Auguri a tutti i concorrenti.

Che vinca il migliore! Comunque vada, sarà un successo e arriverà il Natale, poi, discorso di Napolitano emozionantissimo e finalmente, la ripresa nel 2014. Così, senza fare niente.