“Porto avanti sfide culturali: il rispetto della donna, il ruolo del web, questioni che riguardano quanti non hanno avuto giustizia anche se giustizia è stata fatta”. Così a Roma Laura Boldrini (Sel), presidente della Camera dei deputati, dopo aver ricevuto il premio ‘Paolo Giuntella’ dall’associazione Articolo21. Tra i premiati anche le redazioni di Presadiretta (Rai3), il giornalista Giovanni Tizian che vive sotto scorta per le minacce della ‘ndrangheta e Cecile Kyenge, ministro per l’Integrazione. Kyenge ha spiegato che la legge sulla cittadinanza sarà “calendarizzata a breve nella commissione degli affari costituzionali”. Articolo21 ha riconosciuto un premio speciale alla madre di Tania Passa, giornalista scomparsa lo scorso febbraio e attivista dell’associazione. Beppe Giulietti, portavoce di Articolo21, ha spiegato le urgenze da affrontare nell’informazione italiana: “Bisogna intervenire sul conflitto di interessi, liberare la Rai dal controllo dei governi e dei partiti e liberare il diritto di cronaca dalle querele temerarie” di Nello Trocchia