L’Amministrazione Comunale, a nome di tutta la popolazione di Mompantero, dopo attenta lettura degli organi di stampa locali e nazionali, ha appreso che sono stati istituiti tavoli tecnici e task-force per dirimere le questioni legate alla realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione, cui sono stati invitati i comuni interessati dal progetto.

Il comune di Mompantero sarà interessato dalla linea mediante le due canne di transito del tunnel di base, ma non è mai stato invitato, né in modo ufficiale, né in modo informale. Con la doverosa premessa che non si intende sedere ad un tavolo per richiedere compensazioni, che non potranno mai ripagare i danni subiti, se mai l’opera sarà realizzata, si ritiene che sia giusto poter tutelare i diritti di tutti i cittadini e richiedere quelle opere di salvaguardia a tutela della pubblica incolumità, salute e alla prevenzione di danni irreparabili quali il prosciugamento delle fonti idriche, compresa la sorgente che alimenta l’acquedotto comunale, i rischi di caduta massi e possibili esondazioni del torrente Cenischia

Se è vero che i lavori saranno effettuati in galleria, quindi non visibili all’esterno, non abbiamo garanzie scritte, né le abbiamo trovate nel progetto definitivo, che tali opere non avranno conseguenze su tutto il nostro territorio. Inoltre la vicinanza con la piana di Susa, con cui siamo confinanti, pone al nostro Comune gli stessi problemi delle aree limitrofe ai cantieri quali: polveri, rumori, disagi sulla viabilità che sarà completamente sconvolta nelle vie d’accesso al nostro Comune. Alla luce di tutto ciò, si richiede che al nostro Comune sia dedicata la giusta e doverosa attenzione, poiché i nostri cittadini non possono essere considerati di serie B; attenzione che si richiede con forza proprio perché contrari ad un’opera che dobbiamo subire e che non abbiamo certamente voluto. Da sempre si ribadisce che, al di là dell’utilità o meno di questa grande infrastruttura, il Comune di Mompantero alla luce del gravissimo impatto che avrà sul territorio, non potrà mai dirsi favorevole. Si ritiene quindi doveroso che le istituzioni: Provincia, Regione, Ministero dei Trasporti, Europa che fortemente chiedono la sua realizzazione, tutelino un piccolo comune quale è Mompantero realizzando almeno quelle opere di salvaguardia delle persone prima che inizi lo scavo del tunnel e prima che vengano distribuiti fondi per compensazioni atte a valorizzare: teatri, piste da sci, fontane…

Con la richiesta che questo appello sia accolto, porgo distinti saluti.

Il Sindaco Piera Favro

________________________

Il blog Utente Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.itsottoscrivendo il nuovo abbonamento Utente Sostenitore.
Tra i post inviati Peter Gomez e la redazione selezioneranno quelli ritenuti più interessanti. E ogni giorno ne pubblicheranno uno. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio.

Se vuoi partecipare sottoscrivi un abbonamento volontario. Potrai così anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione, mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee,  sceglierai le inchieste che verranno realizzate dai nostri giornalisti e avrai accesso all’intero archivio cartaceo.