Skip to content


Sei in: Il Fatto Quotidiano > Blog di Vittorio Pasteris > Cari Grillo, Ca...
I blog de IlFattoQuotidiano.it
Vittorio Pasteris
Giornalista

Cari Grillo, Casaleggio e M5S ora dovete fermarvi, ragionare e cambiare tattica

Caro Beppe Grillo, caro GianRoberto Casaleggio e cari simpatizzanti del Movimento 5 Stelle. Il vostro operato ha fatto tantissimo per ridare dignità a questo paese. Siete partiti da soli e nonostante siate stati presi per i fondelli avete avuto la testardaggine di lottare per cambiare le cose in questo paese di farisei e mezze persone. Avete preso le vostre responsabilità, avete lottato contro le partitocrazie e contro gli inciuci, avete insegnato a chi non ci credeva il potere delle idee e della Rete. Avete risvegliato dal torpore le persone che avevano voglia di spendersi per un’Italia migliore. Avete quasi vinto le elezioni ottenendo un risultato che non si era mai visto in questo paese.

Intorno al pensiero e ai principi del vostro Movimento si sono aggregati prima quelli che aderivano a questo per ragioni razionali, etiche, morali, civiche, poi, soprattutto in questo periodo, quelli che vi hanno aderito più di stomaco, che spinti dalla crisi vedevano nel M5S una risoluzione alla crisi morale, ma anche economica che sta continuando a distruggere posti di lavoro e ad affamare le famiglie.

Ora ci sono una serie di problemi: continuando a incaponirsi a voler fare solo un governo M5S non state facendo il bene del Paese. Certo la coerenza nei confronti del vostro programma direbbe che non potete prendere accordi con partiti e personaggi di basso cabotaggio che hanno demolito il paese, ma la situazione è sinteticamente questa. Il Paese è decisamente mal messo economicamente e la situazione non può far altro che peggiorare. Il Pd non ha un leader degno di questo nome, ma ha ottenuto nonostante questo,  un risultato elettorale che gli permette di essere maggioranza in una Camera.

Il Pdl di Berlusconi si renderebbe disponibile a fare alleanze per governare anche con E.T. e Goldrake pur di mantenere il potere e avere in cambio un salvacondotto che eviti allo stesso Berlusconi il carcere. Il presidente Napolitano, nel cosiddetto semestre bianco, non può sciogliere le camere e occorre che si elegga successivamente un ottimo presidente della Repubblica perché il suo ruolo in questi tempi è sempre di un personaggio chiave. E’ anche evidente che con questa ripartizione dei seggi nelle camere non si vada molto lontano, ma anche che si rischia di andare a votare con il vigente Porcellum di ritrovarsi al punto di prima.

Per questo varrebbe la pena che vi prendiate del tempo per definire se non una strategia una tattica diversa, per riuscire a costruire un Governo di belle persone, visto come stanno messi gli altri vi permetterebbero in buona parte di sceglierle. per traghettare l’Italia verso una una nuova legge elettorale e verso una serie di iniziali riforme che potrebbero essere migliorate nella legislature successiva. Se riuscite a ragionarci su e a cambiare tattica, l’Italia ve ne sarà grata e avrete dimostrato che siete un cambiamento e un Movimento rivoluzionario e orientato ai cittadini. L’Italia di questo vi ripagherà alle prossime elezioni, se no rischiate di essere una bella avventura che rischia di spiralizzarsi inutilmente, favorendo tra l’altro il re degli inciuci: sempre Berlusconi, che finalmente potrebbe essere spedito dove merita. Avete una grande occasione. Pensateci.

E se nel frattmepo il il Pd propone qualche candidato e qualche ministro fuori dai soliti entourage e dai soliti giri di potere ….

Con stima, distinti saluti


Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo thread. Ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7 e che il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500. È necessario attenersi ai Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic. Ti comunichiamo inoltre che tutti commenti andranno in pre moderazione e che verranno pubblicati solo i commenti provenienti da utenti registrati. La Redazione