“Nelle prossime ore farò i necessari accertamenti, ma la tenuta istituzionale del Paese è fuori discussione”. Lo ha detto, nel corso del suo intervento durante il consiglio dell’Anci,  il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano facendo riferimento alla crisi che si prospetta per il governo Monti con il Pdl pronto a togliergli la fiducia. Il presidente della Repubblica ha aggiunto: “Bisogna evitare una fine convulsa della legislatura”. Per questo dal Colle arriva la richiesta alle forze politiche di una valutazione “obiettiva e serena” sui “tempi necessari e opportuni per una proficua preparazione del confronto elettorale”.

“Occorre una considerazione, quanto più obiettiva e serena possibile, del residuo programma di attività previsto nelle due Camere, delle scadenze istituzionali, anche nel senso di adempimenti normativi, che si concordi nel ritenere inderogabili”, ha spiegato il Capo dello Stato, che ha ribadito: “Sappiamo che l’imminente conclusione della legislatura e quindi l’avvicinarsi delle elezioni per il Parlamento stanno suscitando crescenti tensioni tra le forze politiche, da oltre un anno impegnate nel sostenere un governo cui non partecipassero esponenti dei partiti. Ci sono tensioni politiche preelettotali che anche fuori d’Italia possono essere comprese senza suscitare allarmi sulla tenuta istituzionale del Paese. Questa tenuta è fuori questione, ho il dovere di riaffermarlo pubblicamente e mi sento in grado di farlo”.