Un professore ultraottantenne e una studentessa under 30 assessori della regione Sicilia. Lo scienziato Antonino Zichichi,  figura di rilievo della fisica internazionale e del Cern di Ginevra, ha accettato l’incarico offertogli dal neo eletto Rosario Crocetta. Zichichi, 83 anni, originario di Erice (Trapani), divulgatore scientifico attivo nel campo della fisica delle particelle elementari, è professore emerito del dipartimento di Fisica superiore dell’Università di Bologna e autore di numerosi libri e saggi. Presiede anche il centro Enrico Fermi di Roma e il Centro Ettore Majorana di Erice (Trapani), da lui fondato nel ’63.

Proprio ad Erice – dove nel ’93 Giovanni Paolo II si recò in visita – Zichichi ha promosso numerose iniziative e tra queste un incontro avvenuto nell’82, in piena Guerra fredda, tra il consigliere scientifico di Ronald Reagan, Edward Teller, e lo scienziato russo Evgenj Velikhov, che portò alla stesura del “Manifesto di Erice”, un appello rivolto al mondo scientifico per lavorare alla costruzione della pace, che ricevette diecimila adesioni.

L’altro neo assessore è Nelli Scilabra e sarà responsabile della Formazione. Ventinove anni, membro di ‘lungo corso’ del Senato accademico dell’Università di Palermo, è esponente del Partito democratico. Toccherà a questa giovane donna governare un settore complesso, definito da più parti una polveriera. “L’ho conosciuta in questi anni al parlamento Europeo – ha detto Crocetta-  quando è venuta con i suoi colleghi di università. Venne a Bruxelles insieme ad alcune associazioni antimafia di Palermo con delle magliette che dicevano No Mafia”.  Scialabra è stata eletta al senato accademico di Palermo come rappresentate degli studenti, votata con tremila preferenze. Fa parte della direzione regionale dei Giovani democratici e fa politica da quando aveva 14 anni. “Stamane ho pensato a questa Formazione lottizzata – ha aggiunto Crocetta – e ai ragazzi che protestano e avevo detto che bisognava pensare a un assessorato ai giovani. Così abbiamo deciso di aprire il palazzo ai giovani. Sono convinto che Nelli farà benissimo, sarà aiutata da uno staff che l’aiuterà a superare l’impatto con la burocrazia. saprà cambiare questo sistema”. A Mariella Lo Bello, ex segretario della Cgil di Agrigento, andrà la delega del territorio e ambiente e Francesco Basilico d’Amelia, attualmente componente della segreteria tecnica del ministero dell’università, sarà assessore al Bilancio.  Dell’esecutivo fanno già parte il cantautore catanese Franco Battiato, la figlia del giudice Paolo Borsellino, Lucia, assessore alla Salute, il pm antimafia Nicolò Marino, all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, Linda Vancheri, funzionaria di Confindustria che sarà responsabile delle Attività produttive,

Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta ha completato la squadra di governo. Nella giunta entrano a far parte Dario Cartabellotta, dirigente generale assessorato risorse agricole che diventa assessore alle Risorse agricole e alimentari, Antonino Bartolotta, dipendente ministero dell’Interno, assessore alle Infrastrutture, Esterina Bonafede, sovrintendente Orchestra sinfonica siciliana, assessore a Famiglia e Lavoro, e Patrizia Valenti, dirigente area ricerca e sviluppo Università di Palermo, assessore alle Autonomie locali e funzione pubblica. Prima riunione della giunta il 4 dicembre.