Il Presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha annunciato l’anticipato piano di acquisto di obbligazioni statali, indirizzato ad allentare la pressione finanziaria su Italia e Spagna. Un passo che potrebbe essere vanificato dalla Corte Costituzionale tedesca che il 12 settembre decide sulla legittimità del fondo di salvataggio permanente, European Stability Mechanism.

Ospite in collegamento: Paolo Manasse – Professore di economia politica dell’Università di Bologna, da Milano: “Il piano di Draghi sarà un successo se non sarà implementato, se invece le riforme di Monti non riescono a migliorare le aspettative del mercato ci saranno degli interventi massicci ma non si sa quanto potranno durare e cosa potranno risolvere”.