I romani sapevano come tener calmo il popolo: pane e circo. Riflettevo sull’importanza di mantenere gli animi calmi. In un momento in cui la popolazione mondiale ( ma restiamo a casa nostra e osserviamo solo quella europea) è agitata, mi domando come si possa trovare una soluzione. Non parlo certo di una soluzione alla crisi mondiale ma una soluzione temporanea per tener la gente tranquilla. Leggo oggi che una delle piu’ grandi banche spagnole, un poco indebitata e costretta a farsi “salvare” dal governo spagnolo e forse anche dall’Unione Europea, finanziò alcune famose squadre di calcio spagnole. Di primo acchitto questa notizia potrebbe far infuriare gli animi degli spagnoli, disoccupati a causa della crisi, che sperano che lo stato faccia qualcosa per loro (invece di salvare le banche).

Tuttavia mi domando: se fosse peggio? Nell’agosto del 2011 a Londra successe un evento inusitato, sia per la temperanza del popolo inglese sia per la sua violenza. La classe medio borghese, per lo piu’ i suoi giovani esasperati da un accesso all’istruzione limitato e poche prospettive di lavoro, avevano preso la strada e devastato la città per un paio di giorni. Secondo il Guardian il costo totale dell’evento, durato pochi giorni, ammonta a oltre 100 milioni di sterline. Leggo sul Corriere della Sera di oggi 7 giugno che alcune squadre spagnole si fecero finanziare per un totale di poco più di 200 milioni di euro dalle banche che poi, fondendosi, diedero vita all’attuale Bankia.

Facciamo due conti: per 200 milioni spesi le squadre di calcio spagnole ( indebitandosi) han ottenuto giocatori importanti ( credo, non essendo esperto di calcio). Le gesta di tali giocatori han tenuto incollati allo schermo milioni di spagnoli. Questi eroi moderni, con un costo modesto a mio avviso, hanno tenuto incollato alla poltrona migliaia di persone che, purtroppo a causa della crisi, diversamente potevano cominciare a riflettere, arrabbiarsi e scender in piazza come è successo a Londra nel 2011, magari danneggiando proprietà private e pubbliche. Siamo sicuri che i 200 milioni spesi ( e lo scandalo attuale di Bankia) sia poi una notizia così scandalosa? Quanti soldi hanno fatto risparmiare ( in potenziali rivolte cittadine) questi bravi eroi del calcio, distraendo la gente dalle fatiche quotidiane e dai problemi di una crisi di cui non si vede la fine? In passato i miti e i racconti degli eroi aiutavano il popolo a sognare e sperare in una vita migliore: Ercole, Giasone, Gilgamesh ( la lista è lunga finiamola qui!). Gli eroi moderni forse non saranno cosi’ “glamour” come gli eroi del passato, ma insomma ci si deve accontentare, dopo tutto c’è crisi anche di eroi!