Ce l’ha promesso, adesso Cavaliere mantenga: Villa Due Palme a Lampedusa, ricorda? Mercoledì ha detto ai lampedusani imbufaliti che l’ha comprata su internet. E l’agenzia incaricata assicura di averle fatto pure un bello sconto. Poi, più niente.

Il governatore Lombardo sostiene che, poche ore dopo lo show, sorvolandola sulla via del ritorno, si sia reso tristemente conto che confina con la pista dell’aeroporto. Confermo. Quando sono entrato a visitarla, il frastuono di un jet in atterraggio mi ha fatto saltare lo coronarie e il puzzo di cherosene ha ammorbato l’aria marina per qualche minuto. Capisco perciò le perplessità nel comprarla.

Ma d’altra parte una promessa è una promessa, e lei non è certo tipo da tradirla. Perciò coraggio, ci dia conferma che terrà fede alla parola data ai lampedusani. Quest’estate l’aspettiamo tutti a Villa Due Palme, tra un barcone di disperati che arriva e un jet della protezione civile che decolla. Cittadino onorario e uomo d’onore. Mica un Aiazzone qualunque, che diamine.