Qui a Vancouver la comunità cinese ha appena finito di festeggiare l’arrivo dell’anno del coniglio, ma da voi a Bunga Bunga questo sembra essere proprio l’anno del gatto.
On a morning from a Bogart movie, in a country where they turned back time”, in un mattino che sembra uscito da un film di Humphrey Bogart, in un Paese che è tornato indietro nel tempo, cantava Al Stewart nell’ormai lontano 1977 (“The Year of the Cat”).
Il povero Al non sapeva che il gatto in questione è inglese e che ha un nome: Larry, il gatto ratticida assassino di Downing Street.

Tutto inizia dal servizio di Caprarica “Caccia al topo” documentato dalla Minzoparade N. 4, un altro Humphrey (non Bogart ma un gatto conservatore sfegatato) è morto e i ratti ne approfittano. Mercoledì 16 febbraio apprendiamo che è stato finalmente individuato il felino che avrebbe sistemato topi, ratti e zoccole d’oltremanica.
Larry ha un autentico istinto assassino” e Antonio Caprarica ricorda al successore di Humphrey che in Inghilterra c’è crisi e “il gatto ratticida è uno dei rari nuovi assunti ma farà bene a capire presto che con Cameron non si scherza: o acchiappa i topi o rischia un rapido licenziamento. Senza nemmeno un bocconcino di preavviso”.

Il terzo servizio dell’anno su Larry arriva giovedì 17 febbraio, giornata nazionale dedicata al gatto. Felicita Pistilli ci ricorda che se oggi “in Kosovo hanno il terzo anniversario dell’indipendenza in Italia si festeggia il gatto”. Poi ci aggiorna subito su Larry, il gatto ratticida assassino di Downing Street. E’ una “breaking news”, una notizia dell’ultim’ora: ”Larry ha graffiato una giornalista”.

Larry a parte, la settimana pop del tg più divertente del mondo parte sabato con Anna Scafuri: le arance di Ribera sono “una delizia bionda senza semi” e, pensate un po’, diventano dolci quando maturano.

Arriva domenica, un milione di donne scende in piazza, e tra i titoli del Tg1 ci sono gli interventi di chirurgia estetica light. “Qualche punturina ci sta bene”, il Sultano è esigente e Manuela Lucchini consiglia a tutte le arcorine in ascolto una bella iniezione di acido ialuronico per ringiovanire il seno, una valida alternativa alla protesi mammaria.

L’ora X di Cupido sta per scoccare. E’ quasi San Valentino e Valentina Bisti ci serve l’antipasto di salmone reso afrodisiaco da mango e papaya. Tra le frasi d’amore decisamente sconsigliata è “sei la stella più luminosa del cielo”: se la scopiazzate non c’è salmone afrodisiaco che tenga e rischiate il lancio della papaya e del mango con tutto il piatto di salmone.

Lunedì 14 febbraio torna armato di bici cosmica e bilancia astronomica il Minzo d’Oro 2010, Massimo Mignanelli, mentre Manuela Lucchini fa venire i brividi a tutti i giornalisti di Saxa Rubra con il servizio sul mal di schiena. Il rimedio? “tenere la schiena dritta”.

Torna in pista anche Caprarica che ci informa che questi strani Inglesi sono “più affezionati al compagno peloso che non all’amante senza peli” ossia  vogliono più bene a cani e gatti che non ai loro partner glabri o depilati.

E’ ormai venerdì  e per l’aceto è un momento magico.  Anna Scafuri ci spiega che l’aceto è “un condimento che si coccola come un vino”. Sempre l’aceto “è esaltante sulla rosa di Gorizia”, “dà personalità al sorbetto” ed assolve ad una funzione fondamentale in quel di Bunga Bunga: “è indispensabile per profumare e sgrassare il salame”.

Per quanto riguarda le classifiche, dopo ben 17 settimane, tornano in testa i vasetti per i bimbi griffati.
Tra i Minzi Caldi impazzano i felini, le punture al seno all’acido ialuronico e, ovviamente, l’aceto che profuma e sgrassa il salame.

Minzoparade Anno II N.7 (12-18 Febbraio 2011, Tg di Uno ore 20)
1. (17) I vasetti per la pupù dei bimbi alla moda (+2)
2. (1) Amore ti regalo un ritocco: chirurgia estetica e ingrandimento del seno al posto di rose rosse e cioccolatini (New Entry!)
3. (8) Come difendersi dal freddo: copritevi e non uscite di notte (-2)
4. (1) La sveglia degli Italiani è alle 6:45: il mattino ha l’oro in bocca ma non è così (New Entry!)
5. (3) Pubblicità e corpi femminili: Mara Carfagna scatena la lotta contro gli spot di cattivo gusto (-1) Guarda il servizio
6. (1) Non solo sci: in montagna si va anche con le ciaspole (New Entry!) Guarda il servizio
7. (3) Caccia al topo a Downing Street, si rimpiange Humphrey il gatto conservatore sfegatato (-5) Guarda il servizio
8. (1) Litte Tony compie 70 anni: il rock’n’roll è piu’ giovane di lui ma lui è piu’ giovane del rock’n’roll (New Entry!)
9. (1) Il mare d’inverno? E’ un bel piatto di spaghetti alle vongole ma anche una passeggiata romantica (New Entry!) Guarda il servizio
10. (1) Le applicazioni per confessarsi al telefonino: non si può usare un algoritmo al posto della misericordia divina (New Entry!)

Minzi Caldi (in ordine cronologico, Tg di Uno ore 20)
– Cucinare con le arance: l’arancia di Ribera è una delizia bionda che diventa dolce quando matura. Guarda il servizio
– Interventi di chirurgia estetica light: le punture al seno all’acido ialuronico.
– Il giorno degli innamorati: l’antipasto di salmone reso afrodisiaco da mango e papaya.
– Frasi d’amore? Le scelgo sul web. Guarda il servizio
– Palestra per la mente a Bologna: la bilancia astronomica e la bici cosmica.
– Il mal di schiena è una patologia sociale: la schiena deve rimanere dritta.
– Gran Bretagna, San Valentino con cani e gatti: più affezionati al compagno peloso che all’amante senza peli.
– La lotteria della spesa al supermarket: il resto? Me lo gioco!
– Il nuovo inquilino di Downing Street: Larry, il gatto ratticida dall’istinto assassino.
– La giornata nazionale del gatto in Italia ma a Londra Larry graffia una giornalista.
– Il momento magico dell’aceto: è indispensabile per sgrassare e profumare il salame

La Posta della Minzoparade
Ecco i migliori commenti della settimana:
Sara: “Anche io voto il servizio sui ritocchi. Così anche tutte le racchie della sinistra (Santanché dixit) potranno finalmente essere soddisfatte del proprio aspetto fisico e la smetteranno di essere così irritabili e polemiche. Minzo facci sognare.”
Giulio:  “Voto anche i Vasetti per la pupù dei bimbi alla moda, giacchè regaliamo un ritocchino a nostra moglie perché non pensare ai nostri bambini con un bel vasetto alla moda?
Futura: “Voto il mare d’inverno. Pura poesia. Quando il coraggio dell’informazione incontra il talento nascono servizi come questo. Devo solo capire come coniugare il romanticismo di spaghetti con le vongole/passeggiata con il pragmatismo della cicerchia contro il colesterolo.

Tg di Uno Scuola Media Pilutzer
I maestri del giornalismo del Sultanato bacchettano l’agenzia Ansa per una notizia riguardante una decisione della Cassazione sulle adozioni dei “single”. Viene rimproverata tutta la tv e tutta la stampa di Bunga Bunga  per non aver letto la sentenza della Suprema Corte. Guarda il servizio
A sentirli sembra che non lavorino per lo stesso Tg di Uno che alla stessa ora (13:30) aveva annunciato che David Mills, l’avvocato inglese di Papi, era stato assolto dalla medesima Corte di Cassazione.
Comunque, i professori della Scuola Media martedì scorso cosa avevano fatto? Avevano letto la sentenza? Si erano documentati?
Avevano dato la notizia proprio come l’aveva battuta l’agenzia Ansa: ecco il servizio di Laura Cason

Questa è la nuova lavagna della Scuola Media

Buoni
Il Giornale (2)
Tg di Uno (1)
Piero Ostellino (1)
Giampaolo Pansa (1)
Vittorio Emanuele di Savoia (1)
Clemente Mastella (1)

Cattivi
Il Fatto Quotidiano (3)
L’Unità (3)
Il Secolo d’Italia (2)
Annozero (1)
La Repubblica (1)
La Stampa (1)
Il Corriere della Sera (1)
Tg3 (1)
I Giudici (1)
Agenzia Ansa (1)

La Minzoparade termina qui, ora tocca a voi votare nello spazio per i commenti i due servizi pop che più vi hanno inforallegrato.
Siamo anche su Twitter (Minzoparade) su Facebook e all’indirizzo minzoparade@gmail.com
Il Centro Studi Tg Uno di Vancouver ringrazia per l’ascolto tutto il Sultanato, vi dà appuntamento a sabato prossimo e vi lascia ad Affari Suoi.
Tatata tatataaa, tatatatatataa tataaaaaaa!

A cura di Ernesto Salvi