Secondo i sondaggi di opinione, B. sta ancora sul 30%, c’è addirittura un lieve aumento dei consensi, forse mezzo punto percentuale… Non c’è stato il crollo che ci si aspettava dopo gli scandali. ORRORE! Il Pd sta sul 24-25 moribondo stabile. Vendola è l’unico che a sinistra cresce un po’: al 7%. Come è possibile?

In Svezia un politico si è dovuto dimettere perché ha comprato un Toblerone con la carta di credito di servizio: appropriazione indebita. Un altro è stato silurato per aver pagato per 2 giorni in nero una baby sitter…
In Italia il fatto che B. usasse le auto della sua scorta per far riaccompagnare a casa le sue ospiti è stato considerato un fatto secondario (solo i poliziotti si sono incavolati come bisce per l’umiliazione professionale)…

B. ha ancora il sostegno di milioni di persone! Il mondo ci guarda attonito. Siamo noi i marziani.

Ho passato lunghe ore a meditare sul perché di questa fantascientifica situazione. Poi un messaggio di Johnnysi Nysi, sulla mia pagina Facebook, mi ha svelato l’arcano: gli italiani vivono per il gossip.

Sono convinti (chissà perché?…) che tutti i politici sono uguali (si dedicano alle orge, si drogano, si occupano di assumere i parenti negli uffici pubblici e rubano) e alla fine preferiscono in massa B. perché nessuno come lui è bravo a far conoscere a tutti ogni singolo particolare della propria vita sessuale. Sappiamo quante docce fredde ha fatto con la D’Addario, quante ragazze bianche, nere, mulatte c’erano a casa sua il 1° maggio 2010 (erano 20), possiamo vedere le foto di tutte, con o senza reggiseno, e se tutto va bene fra poco potremo anche vedere le foto di Silvio con l’arnese al vento contornato da poliziotte e infermiere con curiosi buchi rotondi sulle divise in corrispondenza dei seni. Ma quale altro politico ti ha mai dato altrettanta soddisfazione?!? Suvvia! E’ una pacchia! Un godimento estatico succulento.

Non mi stupirei se un’inchiesta rivelasse che la frequenza dei rapporti sessuali degli italiani ha avuto un’impennata nella prima settimana del caso Ruby. Non mi stupirei di scoprire che le fantasie sessuali scatenate del bombardamento di intercettazioni e foto delle amanti poppute del premier hanno risvegliato sopiti istinti in migliaia di connazionali salvando matrimoni ormai destinati alla tomba.

E c’è chi sostiene che la passione curiosa scatenata negli italiani dalle avventure sexy di B. abbia anche un impatto positivo sulla salute… Non a caso quest’anno l’influenza è in ritardo!

E poi B. è un politico democratico, va a letto solo con ragazze che hanno foto discinte già pubblicate sul web, a disposizione di tutti. Lui non fa sesso con caste duchesse che girano con la veletta. Lui vuole donne pubbliche e scostumate così da esser certo che i compatrioti tutti possano ammirare le forme delle sue conquiste.

Chi ha mai visto le tette di un’amante di D’Alema (se ce l’ha) o di Bersani? Anzi, si sospetta proprio che Bersani sia addirittura fedele alla moglie. E perché allora dovremmo votarlo? Per guastarci il divertimento? Ma fatemi il piacere!

Per questo ho deciso di lanciare una raccolta di firme rivolta alla Boccassini: cara Giudicessa, lo so che lo fa in buona fede per via che Lei è un pubblico ministero ed è il suo dovere perseguire i reati, ma la prego, rinunci a condurre indagini piccanti su Berlusconi! Lei così ci rovina! E finisce che non ce lo togliamo più dai piedi!

Ps: Comunque la situazione non è poi così tragica… In realtà gente come Vespa mistifica abilmente i risultati dei sondaggi… Infatti mettono in secondo piano il fatto che gli scandali hanno fatto aumentare notevolmente il numero degli indecisi e dei non votanti: oggi stiamo oltre il 40%. Il che vuol dire che quando quelli del Pdl dicono a Porta a Porta che la maggioranza degli italiani sta con loro dicono una sciocchezza epocale. Pdl e Lega insieme sono intorno al 40-45% del 60% degli italiani, gli altri stanno vomitando di fronte allo spettacolo della politica. Il 45% del 60% equivale, se la matematica mi assiste, al 27%. Grossomodo, qualche cosa di più raccolgono tutti i partiti di opposizione messi assieme. Quindi il primo partito italiano è quello degli incazzati con la politica, poi ci sono quelli incazzati con B. e infine i masochisti.