“Se votano tutti, fermo restando le assenze annunciate, ci saranno 314 voti per il governo e 313 contrari”. Lo dice il deputato Pdl Mario Pepe ai microfoni di Corriere.it. Gli risponde Renzo Lusetti (Udc): “Temo che con gli ultimi acquisti fatti dal Pdl nella compravendita, il risultato possa essere questo. Penso comunque che ci possa essere un ripensamento da parte di qualcuno”. La grande incognita sono i radicali di Pannella, eletti nel 2008 con il Pd. Proprio Pepe ammette di essere uno dei “pontieri” in trattativa con la pattuglia radicale. Ma questi passaggi tra uno schieramento e l’altro sono un’eccezione o un’abitudine dei momenti politici più delicati? Segui il dibattito e commenta qui sotto.