/ di

Survival Survival

Survival

Il movimento per i popoli indigeni

Siamo Survival, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni. Dal 1969 li aiutiamo a difendere le loro vite, a proteggere le loro terre e a determinare autonomamente il loro futuro.

I popoli indigeni hanno sviluppato stili di vita largamente auto-sufficienti e straordinariamente diversi. Molti dei medicinali e degli alimenti base del mondo ci vengono da loro, e hanno salvato milioni di vite. Tuttavia, i popoli tribali sono descritti come “arretrati” e “primitivi” semplicemente perché hanno scelto modalità differenti. Le società industrializzate li sottopongono a violenza genocida, a schiavitù e razzismo per poterli derubare di terre, risorse e forza lavoro nel nome del “progresso” e della “civilizzazione”. Survival lavora per prevenire lo sterminio dei popoli indigeni e tribali. Collaboriamo con loro e gli offriamo un palcoscenico da cui rivolgersi al mondo. Indaghiamo sulle atrocità di cui sono vittima e ne forniamo prove alle Nazioni Unite e ad altri organismi internazionali. Garantiamo loro assistenza legale. Finanziamo progetti sanitari e di auto-sostegno. Facciamo educazione e ricerca, lanciamo campagne, esercitiamo pressione e organizziamo proteste. E non ci arrenderemo fino a quando i popoli indigeni non saranno rispettati come società contemporanee, e i loro diritti umani tutelati.

Per informazioni, visita www.survival.it

Blog di Survival

Mondo - 4 Gennaio 2019

Bolsonaro ‘dichiara guerra’ ai popoli indigeni del Brasile. Una pessima notizia, anche per noi

di Stephen Corry * Jair Bolsonaro ha inaugurato la sua presidenza nel peggior modo possibile per i popoli indigeni del Brasile. La decisione di togliere al Funai (il Dipartimento brasiliano agli affari indigeni) la responsabilità di demarcare le terre indigene per affidarla al ministero dell’Agricoltura è praticamente una dichiarazione di guerra ai primi popoli del […]
Mondo - 19 Dicembre 2018

Bolsonaro minaccia i popoli indigeni dell’Amazzonia. Si sta rischiando un genocidio

di Fiona Watson* Jair Bolsonaro, un nazionalista di estrema destra con tendenze autoritarie e inclinazioni fasciste, è il neoeletto presidente del Brasile. I 900mila indigeni brasiliani sono una delle tante minoranze contro cui si è ripetutamente scagliato con virulenta ostilità. “È un peccato che la cavalleria brasiliana non sia stata efficiente quanto quella americana nello […]
Mondo - 8 Agosto 2018

Amazzonia, il video straordinario dell’ultimo superstite della sua tribù. Lasciamolo vivere in pace

di Fiona Watson direttrice del Dipartimento Ricerca e Advocacy di Survival International Ero ferma, in piedi, ai margini di una macchia di foresta amazzonica brasiliana. Davanti c’erano solo immense piantagioni di soia e pascoli per il bestiame: una distesa monocromatica che si estendeva a perdita d’occhio. Mi stavo lasciando alle spalle l’ultima oasi di verde […]
Ambiente & Veleni - 5 Giugno 2017

Giornata mondiale Ambiente, ‘lontano dalla nostra foresta ci sveglia il rumore dei macchinari’

di Sophie Grig ricercatrice di Survival International, il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni Temenggung Grip osserva la vasta distesa di alberi. “Siamo orgogliosi di avere ancora questa foresta” mi dice, “e siamo fieri di essere Orang Rimba… La gente ci chiede delle tigri, quanto sono grandi, come sono, e noi lo sappiamo […]
Mondo - 12 Febbraio 2017

Standing Rock, la lotta non si fermerà

In dicembre, dopo mesi di proteste da parte dei Lakota Sioux, il Genio Militare Usa aveva bloccato il progetto dell’oleodotto Dakota Access che minacciava le terre e le risorse idriche dei nativi. Si temeva che la vittoria non sarebbe stata permanente e, purtroppo, a gennaio è puntualmente arrivato l’ordine esecutivo del presidente Trump, che ha […]
Mondo - 29 Luglio 2016

Giornata mondiale della Tigre: tutelando i popoli indigeni, salviamo anche gli animali

Quanti vorrebbero vedere l’orso Baloo, la pantera Bagheera e persino Shere Khan, la tigre cattiva de Il libro della giungla, sterminati dai bracconieri o dalla distruzione dei loro habitat? Probabilmente nessuno, o quasi. Non sorprende quindi che oggi, in occasione della Giornata mondiale della tigre, media e ambientalisti si stiano (giustamente) mobilitando per salvare dall’estinzione il più grande felino […]
Ambiente & Veleni - 14 Giugno 2015

Biodiversità, conservazione e popoli indigeni: perché i parchi hanno bisogno dei popoli

L’80% della biodiversità terrestre si trova in territori abitati dai popoli indigeni, e la stragrande maggioranza dei 200 luoghi a più alta biodiversità del mondo si trova nelle terre indigene. Basterebbero solo questi due dati per affermare che i popoli indigeni sanno prendersi cura dei loro ambienti meglio di chiunque altro. Nel corso delle generazioni, […]
Cultura - 23 Luglio 2014

Libri, ‘Before they pass away’ di Jimmy Nelson: ‘un’arrogante sciocchezza’

Esistono centinaia di libri fotografici sui popoli indigeni ma probabilmente nessuno tanto estremo – e paradossale – quanto il popolare lavoro di Jimmy Nelson “Before they pass away” (Prima che scompaiano), edito da teNeues. Quasi 5 kg di immagini. Nelson afferma di essere partito con l’intenzione di “cercare antiche civiltà…e di documentare la loro purezza […]
Mondo - 21 Febbraio 2014

Lingua madre: nelle nostre lingue, c’è il nostro futuro

“You say laughter and I say larfter” [Tu dici “laughter” e io dico “larfter”] cantava Louis Armstrong. Tra le due ‘risate’ c’è solo una sottile differenza di pronuncia. Ma in tutto il mondo, dall’Amazzonia all’Artico, i popoli indigeni esprimono questo concetto in 4.000 modi diversi. Purtroppo, oggi più nessuno può dire “risata” in eyak, una […]
Mondo - 25 Settembre 2013

Brasile: la resistenza di Damiana, guaraní in lotta per la sua terra

Damiana è in piedi sul ciglio di una strada brasiliana e inizia a cantare; in mano ha una maraca decorata di piume blu ricavata da una zucca. Per terra è pieno di spazzatura. Dietro di lei c’è una baracca di ondulati e teli laceri. I camion sfrecciano veloci, il rumore sovrasta le sue invocazioni. Damiana Cavanha è […]
Germania, hackerati i dati personali di centinaia di politici e personaggi noti. Colpita pure Merkel, risparmiata solo Afd
Brasile, Bolsonaro vara purghe per i dipendenti pubblici: “Fuori subito 300 comunisti”. Riassunti se “convertiti”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×