/ di

Giusy Baioni Giusy Baioni

Giusy Baioni

Giornalista freelance, #Africa, #migrazioni

Che c’entrano la formazione classica, gli anni di latino e greco, con il giornalismo di esteri? Apparentemente poco. Ma è proprio quando hai solide conoscenze delle origini della tua cultura che non hai paura di confrontarti con le altre. È iniziata così ed è diventata una professione. La vita mi ha portata in Medio Oriente e nel cuore dell’Africa e di questo in particolare mi occupo: pur non osando dirmi “esperta” (non basterebbe una vita a diventarlo), di certo sono appassionata di Africa Centrale e conosco questa zona “calda” meglio di altri. Il cuore del mondo, la culla dell’umanità, un concentrato di contraddizioni, enormi ricchezze e scandalosa miseria, disperazioni e gioie, un approccio alla vita da cui abbiamo solo da imparare. Alla professionalità non riesco a non unire, da sempre, una partecipazione personale alle vicende che racconto. Insieme a “Beati i Costruttori di Pace”, di cui faccio parte da tempo, abbiamo realizzato azioni di pace in RdCongo durante gli anni della guerra, poi come osservatori internazionali alle prime elezioni libere nel Paese dopo oltre 40 anni. Il mio sogno? Che l’Africa tutta entri a pieno titolo nelle pagine di esteri, vedendosi riconosciuta quella dignità politica che ancora le è negata. E che la società civile e l’attivismo facciano lo stesso: giustizia e diritti, non elemosina.
Ho collaborato alla redazione dei seguenti libri: Lavoro a perdere. Equo e iniquo nella società globale, 2005, ed Paoline, collana Nord-Sud a cura di Luciano Scalettari; Leoni d’Africa. Padri (e padroni) del Novecento nero, Epoché edizioni, 2008.

Articoli di Giusy Baioni

Diritti - 5 ottobre 2018

Nobel per la pace 2018, “l’uomo che ripara le donne” nel Paese con almeno 200mila stupri in 12 anni di guerra

Noto in tutto il mondo come l’“uomo che ripara le donne”, titolo di una fortunata biografia scritta dalla giornalista belga Colette Braeckman, Denis Mukwege è molto più che un affermato ginecologo congolese. Insignito di numerosi riconoscimenti internazionali, fra cui il premio Sakharov 2014, il dott. Mukwege cura da anni le donne vittime di violenza sessuale […]
Mondo - 4 luglio 2017

Burundi, ucciso il medico italiano Franco De Simone. Farnesina conferma. Polizia locale: “Arrestata una donna”

Ucciso con una pugnalata al cuore nella sua abitazione, nella notte fra domenica e lunedì. Il corpo senza vita di Franco De Simone, 65 anni, chirurgo italiano residente da anni in Burundi, è stato rinvenuto ieri mattina, lunedì 3 luglio, nella sua casa nella zona residenziale di Kiriri, comune di Bujumbura. Ne ha dato notizia […]
Mondo - 17 luglio 2016

Attentato Nizza, l’analista: “Isis ha vinto. Per uscirne dobbiamo combattere le ragioni di fondo del radicalismo”

“Le modalità di questo attentato possono ricordare la cosiddetta intifada dei coltelli, quando in Israele si verificarono diversi attacchi all’arma bianca o assalti di singoli che, al volante di un’auto o anche di una ruspa o di un trattore, si lanciavano sulla folla”. Gabriele Iacovino, responsabile analisti per il Ce.S.I., il Centro studi internazionali, accosta la strage del […]
Mondo - 13 luglio 2016

Egitto, Amnesty: “12mila arresti nel 2015. Ogni giorno 3 o 4 sparizioni forzate”

Il Cairo, 30 settembre 2015. Ore tre del mattino. La signora Abdallah viene svegliata di soprassalto da violenti colpi alla porta. Sull’uscio si trova davanti 30 agenti delle forze di sicurezza. Vogliono suo figlio Mazen, 14 anni, studente. Lo portano via. Mazen rimane in carcere per 4 mesi. Gli agenti della Nsa (l’Agenzia per la sicurezza nazionale) lo torturano. E lo […]
Mondo - 28 giugno 2016

Nigeria, scomparso cantante anti-corruzione: “Lo hanno rapito”. E la sua hit diventa virale su web e cellulari

Svanito nel nulla. Da una decina di giorni le ricerche del popolare cantante nigeriano Ado Daukaka sono senza esito. Solo poche ore prima della sua sparizione, era stato lanciato il suo nuovo album, che denuncia pubblicamente la corruzione della classe politica nigeriana. Daukaka, originario dell’Adamawa State, nel nordest della Nigeria, è scomparso dopo essere uscito di […]
Mondo - 15 aprile 2016

Vittorio Arrigoni, 5 anni dalla morte. La madre Egidia: “Oggi non riconoscerebbe questa Ue disumana. Manca la sua voce”

“Non so cosa direbbe Vittorio oggi. Però davanti al dramma dei profughi e di questa Europa chiusa e impaurita, non posso non ricordare le parole che lui pronunciò nel 2009: ‘Io non credo nei confini, nella barriere, nelle bandiere. Credo che apparteniamo tutti, indipendentemente dalle latitudini, dalle longitudini a una stessa famiglia che è la […]
Politica - 19 marzo 2016

Mattarella in Africa, le ragioni della missione: caccia ai voti per i seggi all’Onu, lotta al terrorismo e nodo migranti

“L’Italia può essere l’ambasciatore dell’Africa nell’Unione Europea”. Parola di Nkosazana Dlamini-Zuma, la presidente della Commissione dell’Unione Africana. C’era anche lei tra le personalità incontrate dal presidente Sergio Mattarella nei giorni scorsi in Etiopia. Forse l’incontro più significativo quello nell’avvenieristica sede dell’Unione Africana ad Addis Abeba, una delle tante grandi opere realizzate in questi anni dai […]
Mondo - 14 marzo 2016

Costa d’Avorio, Al Qaeda colpisce Francia nel Golfo di Guinea: il suo jihadismo “politico” contro quello ideologico di Isis

Mokhtar Belmokhtar. Ci sarebbe ancora lui dietro l’attentato che ha sconvolto la Costa d’Avorio. La rivendicazione è giunta poche ore dopo l’assalto alla spiaggia di Grand Bassam, tramite Al Andalus, l’agenzia di comunicazione di Al Qaeda nel Maghreb Islamico (AQMI), che ha rivendicato l’attentato, che ha provocato 16 morti, tra i quali un francese e un tedesco, […]
Mondo - 27 gennaio 2016

Terrorismo, in Francia scontro su docu-film che raccontano la Jihad. Governo vieta “Salafistes” ai minori

Il confronto sui media e sui social francesi è acceso: il documentario sul jihadismo “Salafistes” è da vietare o no? Per molti è solo un racconto nudo e crudo sul fenomeno. Per altri invece fa il gioco dei terroristi. È la seconda discussione in pochi giorni sull’opportunità di diffondere film sul fondamentalismo islamico. Ed è […]
Società - 24 gennaio 2016

Missionari, fine di un’epoca. Offerte in crisi, vincono le emergenze mediatiche

Calano le vocazioni, aumentano associazioni e onlus che raccolgono fondi su internet, zone del “sud del mondo” un tempo remote oggi sono raggiungibili con un clic. Così è entrato in crisi il mondo delle missioni, che fino agli anni Ottanta era centrale nella vita di parrocchie, scuole, quartieri, paesi, dove si ascoltavano i racconti di […]
Nobel per la pace 2018 alla yazida Nadia Murad. Quando nel 2016 raccontava: “Noi come merce di scambio, come bestie”
Foggia, scrittore ebreo invitato in liceo: ‘Incontro saltato, dicono che a scuola non si fa politica’. Preside: ‘Incomprensione’

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×