/ di

Giusy Baioni Giusy Baioni

Giusy Baioni

Giornalista freelance, #Africa, #migrazioni

Che c’entrano la formazione classica, gli anni di latino e greco, con il giornalismo di esteri? Apparentemente poco. Ma è proprio quando hai solide conoscenze delle origini della tua cultura che non hai paura di confrontarti con le altre. È iniziata così ed è diventata una professione. La vita mi ha portata in Medio Oriente e nel cuore dell’Africa e di questo in particolare mi occupo: pur non osando dirmi “esperta” (non basterebbe una vita a diventarlo), di certo sono appassionata di Africa Centrale e conosco questa zona “calda” meglio di altri. Il cuore del mondo, la culla dell’umanità, un concentrato di contraddizioni, enormi ricchezze e scandalosa miseria, disperazioni e gioie, un approccio alla vita da cui abbiamo solo da imparare. Alla professionalità non riesco a non unire, da sempre, una partecipazione personale alle vicende che racconto. Insieme a “Beati i Costruttori di Pace”, di cui faccio parte da tempo, abbiamo realizzato azioni di pace in RdCongo durante gli anni della guerra, poi come osservatori internazionali alle prime elezioni libere nel Paese dopo oltre 40 anni. Il mio sogno? Che l’Africa tutta entri a pieno titolo nelle pagine di esteri, vedendosi riconosciuta quella dignità politica che ancora le è negata. E che la società civile e l’attivismo facciano lo stesso: giustizia e diritti, non elemosina.
Ho collaborato alla redazione dei seguenti libri: Lavoro a perdere. Equo e iniquo nella società globale, 2005, ed Paoline, collana Nord-Sud a cura di Luciano Scalettari; Leoni d’Africa. Padri (e padroni) del Novecento nero, Epoché edizioni, 2008.

Articoli di Giusy Baioni

Mondo - 24 Giugno 2019

Etiopia, ucciso il generale a capo del fallito colpo di Stato. Governo: “Situazione totalmente sotto controllo”

Quattro morti eccellenti, tra cui il generale a capo dell’operazione, Asamnew Tsige. È l’unica certezza che resta, il giorno dopo il fallito colpo di stato in Etiopia. Le dinamiche, al contrario, non sono ancora del tutto chiare, ma soprattutto non è chiara la portata degli avvenimenti, che sono stati ridimensionati dal governo in carica a “golpe regionale”. […]
Mondo - 14 Giugno 2019

Ebola, primo contagio fuori dalla RD del Congo: morto bambino di 5 anni in Uganda. Msf: “L’epidemia ha accelerato”

La prima vittima di ebola oltre i confini della Repubblica Democratica del Congo è un bambino di cinque anni. Il piccolo è morto la scorsa notte in Uganda, come comunica l’account Twitter del direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che riprende un comunicato del Ministero della Salute di Kampala. Il fratellino e la nonna del […]
Mondo - 4 Giugno 2019

Sudan, esercito sgombera sit-in: 35 morti Giunta militare: “Elezioni entro 9 mesi”

La carneficina di Khartoum, dove le forze di sicurezza sudanesi hanno disperso i manifestanti lasciando a terra 35 morti, ha fatto saltare il banco. Il Consiglio militare di transizione (CMT), che ha preso il potere dopo la capitolazione di Omar al-Bashir l’11 aprile, ha annunciato l’annullamento di tutti gli accordi sottoscritti coi manifestanti e lo stop […]
Diritti - 25 Maggio 2019

Denis Mukwege, il Nobel per la Pace è in Italia: ‘In Congo violentano bimbi di 6 mesi. Vostro Paese sostenga diritti umani’

“La democrazia non è una conquista definitiva, ma un bene prezioso che va difeso. Il 23 aprile ero alle Nazioni Unite e ho constatato a che punto il nostro mondo sta retrocedendo su questioni che pensavamo acquisite una volta per tutte. Siamo nella tempesta, ma sento che c’è una forza in Italia che può stabilizzare […]
Mondo - 11 Aprile 2019

Sudan, i quattro mesi di proteste che hanno rovesciato Bashir: dalla lotta per il pane alle donne in piazza per i diritti

Tutto è cominciato il 18 dicembre, con l’annuncio del governo di voler triplicare il prezzo del pane (da 1 a 3 libbre sudanesi). Il giorno dopo, la gente ha iniziato a protestare. È stata quella la goccia che ha scatenato l’onda che oggi ha travolto Omar al-Bashir: è bastato un niente perché si passasse dalle proteste […]
Economia - 7 Aprile 2019

Ghana, così il Paese del padre del panafricanismo si è smarcato dagli aiuti e cresce del 7% diversificando l’economia

D’ora in poi farà da solo: il Ghana dal 2 aprile è ufficialmente un paese “libero da aiuti“. Il suo presidente, Nana Akufo-Addo, lo aveva promesso, appena entrato in carica, il 7 gennaio 2017: l’indipendenza economica sarebbe stata uno degli obiettivi prioritari del suo governo. “Non possiamo più continuare a fare politiche sulla base del […]
Mondo - 5 Aprile 2019

Corte penale internazionale, Stati Uniti revocano visto al procuratore Bensouda. L’Aja: “Lavoreremo sempre senza paura”

Washington ha revocato il visto di ingresso al procuratore della Corte penale internazionale dell’Aja, la gambiana Fatou Bensouda. “Possiamo confermare che le autorità Usa hanno revocato il visto del Procuratore per l’ingresso negli Stati Uniti – scrive dopo molteplici richieste l’Ufficio del Procuratore al IlFattoQuotidiano.it – Secondo gli accordi, ciò non riguarderà i viaggi alle […]
Mondo - 15 Marzo 2019

Macron, tour in Africa orientale: in Gibuti per contrastare protagonismo della Cina. Poi Etiopia e Kenya con 8 capi azienda

Emmanuel Macron alla scoperta del Corno d’Africa. Ieri Nairobi è stata ultima tappa del nuovo viaggio del presidente francese: dopo numerose trasferte in Africa occidentale, nei giorni scorsi il capo dell’Eliseo è sbarcato per la prima volta in assoluto in Africa orientale. Atterrato lunedì sera a Gibuti, martedì ha proseguito alla volta dell’Etiopia, per atterrare ieri […]
Mondo - 23 Febbraio 2019

Venezuela, la grande fuga da violenza e povertà: “Ti ammazzano anche solo per rubarti un paio di scarpe”

“Siamo al punto che i morti vengono abbandonati negli obitori, perché la gente non ha i soldi per pagare la sepoltura. Oppure che si scava una buca e si interrano di nascosto”. Questa immagine, più di mille altre, dà il tenore del profondo sconquasso attraversato dalla società venezuelana. A raccontarlo al fattoquotidiano.it sono alcuni giovani […]
Mondo - 11 Febbraio 2019

Unione Africana, Al Sisi nuovo presidente Sponsor di Haftar, con lui il generale amico della Francia sarà più forte in Libia

Cambio al vertice dell’Unione Africana: durante l’apertura del 32° summit dell’organismo panafricano, riunito da ieri presso la sua sede di Addis Abeba, in Etiopia, è avvenuto il passaggio di poteri ufficiale dal presidente uscente Paul Kagame, capo di stato del Rwanda, al nuovo presidente, l’egiziano Abdel Fatah al Sisi. La carica ha durata annuale e […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×