/ di

Daniela Gaudenzi Daniela Gaudenzi

Daniela Gaudenzi

Esperta di giustizia, liberacittadinanza.it

Mi sono laureata in Giurisprudenza a Bologna quando “garantismo” non era ancora sinonimo di impunità per gli intoccabili e mi occupo da oltre dieci anni di giustizia, inchieste e del conflitto istituzionale permanente che la classe politica di questo paese ha ingaggiato contro la magistratura. Ho iniziato la mia collaborazione alla rivista Il ponte fondata da Piero Calamandrei con una sintesi della mia tesi per la specializzazione in Giornalismo alla Cattolica di Milano intitolata “Politica e giustizia dopo Mani pulite: dalla transizione alla restaurazione, ovvero come il cosiddetto primato della politica ha finito per trasformarsi in rivalsa del ceto politico nei confronti della magistratura”. Dal 2001 scrivo prevalentemente di questo argomento su periodici on line come www.democrazialegalita.it, fino al 2007, poi www.centomovimenti.com e collaboro tuttora con il sito www.liberacittadinanza.it. Ho partecipato alle iniziative di questi anni a difesa della libertà di informazione, dell’autonomia della magistratura, dell’uguaglianza dei cittadini, della Costituzione e sono intervenuta in rappresentanza di “Liberacittadinanza” alla manifestazione “La legge è uguale per tutti” del 27 febbraio 2010. Organizzo e presento numerosi incontri e dibattiti con magistrati, giornalisti e testimoni diretti di quel “disastro ambientale”, secondo la definizione drammatica e puntuale di Armando Spataro, che è diventata non a caso la giustizia nel nostro paese per cercare di spiegare come questo sia potuto accadere e per responsabilità di chi.

Blog di Daniela Gaudenzi

Politica - 5 dicembre 2017

Un anno per rafforzare i nemici, il bilancio di Renzi dalla vittoria del No a oggi

A un anno dal 4 dicembre che ci aveva lasciato quasi increduli per un risultato “impossibile”, almeno secondo una propaganda fondata su quelle che si sono rivelate niente più che fake news di sistema, e che ha travolto la riforma costituzionale a cui Matteo Renzi aveva affidato, a parole, non solo il futuro del suo […]
Politica - 27 novembre 2017

Anche Scalfari nell’ammucchiata degli orfani di B.

Il PdR (Partito di Renzi) gli ha fatto a colpi di fiducia una legge elettorale su misura che nemmeno lui avrebbe potuto immaginare più favorevole; Matteo Renzi ha lanciato letteralmente un appello perché l’incandidabile secondo la legge Severino, votata da FI e dal Parlamento che aveva riconosciuto Ruby come nipote di Mubarak, possa candidarsi contro […]
Politica - 7 novembre 2017

M5s, i tre ‘poli’ della Sicilia e la lezione per le Politiche

Inutile nasconderselo: riascoltare ancora la cassetta da Arcore, questa volta postata su Facebook, in cui il  “grande federatore”, vittorioso non più sugli obsoleti comunisti ma sulla “rabbia inconcludente” del M5S portatore di “ribellismo, pauperismo e giustizialismo” si compiace perché “la Sicilia ha scelto la rivoluzione liberale del fare” ha un effetto deprimente, se non altro […]
Politica - 2 novembre 2017

L’inchiesta sulle stragi di mafia, una farsa per B. & friends

Vista dalla lente deformante che restituisce l’immagine capovolta dei fatti, delle cause che li hanno determinati e degli effetti che produrranno, la riapertura del fascicolo a carico di Silvio Berlusconi e Marcello Dell’ Utri come possibili mandanti della stragi di mafia del 93, a seguito dell’intercettazione in carcere del boss Giuseppe Graviano, chiesta dalla procura di Firenze […]
Politica - 26 ottobre 2017

Rosatellum e Verdini, ecco il bottino di Renzi

Come avviene al cinema, anche il sequel del Rosatellum bis al Senato è stato peggiore della prima uscita alla Camera. Ci voleva poca fantasia a dare per scontato che Paolo Gentiloni sotto “la forte pressione” evidenziata pure da Giorgio Napolitano avrebbe “subito” il diktat sulla fiducia, che le cinque votazioni blindate sarebbero andate “lisce” e che il numero […]
Politica - 12 ottobre 2017

Rosatellum bis, la piazza e l’orgoglio di sentirsi cittadini

Le piazze di Roma nelle ore in cui un Parlamento semidimezzato stava votando la fiducia imposta su una legge elettorale che ancora una volta ricalca, e per certi aspetti dilata, i vizi di quelle precedenti dichiarate incostituzionali, dimostrano l’infondatezza dell’assunto, molto amato da chi vuole manipolare gli elettori, secondo cui gli italiani se ne infischierebbero […]
Politica - 10 ottobre 2017

M5s, le provocazioni e la faccia tosta dei soliti noti

Purtroppo non è più possibile fare riflessioni e/o valutazioni critiche che sorgerebbero spontanee nei confronti del M5S e potrebbero essere utili a un “dibattito politico” (per usare un’espressione volutamente fuori moda) su argomenti veri, perché se si è in buona fede si è sempre costretti in via preliminare a mettere insieme i fatti e a […]
Politica - 21 settembre 2017

M5S, dopo la scelta (obbligata) di Di Maio ripartire da Rimini e dalla giustizia

Alle primarie per il candidato premier il M5S non è arrivato come la maggior parte degli iscritti, dei simpatizzanti e probabilmente degli elettori si sarebbe aspettato, e questo a prescindere dal fatto che fosse noto da oltre un anno che alla fine il nome da spendere sarebbe stato quello di Luigi Di Maio. Il percorso, […]
Media & Regime - 18 settembre 2017

Consip, è tutto un gridare al golpe

Non credo sia il caso di ricostruire ancora una volta i fatti, i riscontri obiettivi a fondamento dell’inchiesta Consip che consta di ben 5 filoni investigativi (ci ha già pensato, minuziosamente e puntualmente Marco Lillo). Mi limito solo a ricordare che ha già prodotto pochi giorni fa qualcosa di molto concreto ed inoppugnabile: una condanna […]
Giustizia & Impunità - 8 agosto 2017

Su Banca Etruria, Consip e il ‘fetido clima populista’ che le avvolge

Se si dovessero raccogliere i commenti incuranti dei fatti, le reazioni sdegnate e le pagine grondanti riprovazione della “grande stampa”, non per le “rocambolesche” vicende di varie banche tra cui svetta, per la gestione molto “pittoresca” a carico dei risparmiatori, Banca Etruria ma per l'”accanimento” nei confronti di papà Boschi e per l’indebito coinvolgimento mediatico dell’“ignara” Maria Elena, non […]
Banche, Di Battista: “Pm di Arezzo? E’ stato consulente di Renzi. Ormai ha credibilità zero, come Boschi”
Io militante Pd, vi dico: Grasso leader della sinistra? Dimissioni subito

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×