/ di

Alessio Pisanò Alessio Pisanò

Alessio Pisanò

Giornalista freelance Bruxelles

Lavoro come giornalista e videomaker freelance a Bruxelles e Strasburgo dal 2008. Mi occupo di Europa, o meglio di “Ue”, una sigla che tutti conoscono ma in pochi capiscono veramente. Scrivere di Europa non è scrivere di “Esteri” bensì significa occuparsi solo di una parte di “Interni”, chi lo deve ancora capire se ne accorgerà di colpo un giorno. Parlare “di Ue” seriamente e senza luoghi comuni in Italia non è facile, ma noi ci proviamo. Sono specializzato in cronaca politica europea, copro l’attualità di tutte le istituzioni europee: Commissione, Parlamento e Consiglio da Bruxelles e Strasburgo. Realizzo reportage video sui principali avvenimenti europei in tutto il continente.
Collaboro come videomaker e giornalista freelance per la TV (La7 – L’aria che Tira), siti Internet nazionali (IlFattoQuotidiano.it), agenzie stampa (Ansa, Italpress) e siti Internet specializzati (Agronotizie.it, Fasi.biz).
Organizzo videoconferenze con i protagonisti della politica europea dal Parlamento europeo, ad esempio per il progetto “Università per l’Europa” in collegamento con alcune università italiane. Tengo lezioni saltuarie all’Università degli studi di Verona sul giornalismo europeo e videogiornalismo. Organizzo conferenze, interviste e coperure mediatiche per media, associazioni, soggetti pubblici e privati sempre dalle capitali d’Europa, Bruxelles e Strasburgo.
Cosa penso dell’Europa (o dell’Ue)? Che potrebbe essere la soluzione a tutti i mali…o quasi…

Blog di Alessio Pisanò

Politica - 30 settembre 2017

Referendum, dieci differenze tra indipendentisti italiani (Lega Nord) e catalani

Troppo spesso la Lega Nord ha sbandierato un supposto gemellaggio politico con i movimenti e partiti indipendentisti catalani. Qualche giorno fa il Pirellone, sede del Consiglio regionale della Lombardia, ha rifiutato la richiesta del gruppo leghista di esporre la bandiera catalana, segno tangibile di un forte desiderio di secessione che nella base padana non è […]
Diritti - 11 luglio 2017

Calais, la storia di Eva: ‘Io, migrante senza niente, sono solidale con l’Italia’

A Calais, la “Giungla” non esiste più, ma di migranti ce ne sono eccome. Le associazioni umanitarie parlano di circa 700 disperati che dormono dove possono, braccati dalla polizia che ha precisi ordini di non permettere più la formazione di accampamenti di fortuna. Di giungle a Calais non ce ne possono più essere, tant’è che […]
Società - 31 maggio 2017

Una ragazza egiziana a un ragazzo europeo: ‘Metto il velo per non sentirmi diversa’

Incontro Ayshia in occasione di un viaggio di lavoro al Cairo. È grazie a questo contesto che questa conversazione molto informale è stata possibile, altrimenti non avrei mai potuto parlare con una ragazza egiziana sconosciuta e, soprattutto, in questi termini. Ayshia ha una trentina d’anni, ben istruita e per lavoro spesso ha contatti con gli […]
Cervelli in fuga - 14 maggio 2017

Nato in Marocco, cresciuto in Piemonte ma il lavoro è a Bruxelles: ‘In Italia abbiamo tutto, peccato’

Incontro Hamsa in un campetto da basket di Bruxelles in una delle rare giornate di sole nel maggio della capitale d’Europa. Gli basta poco per riconoscere il mio accento italiano che colora il mio francese. Mi risponde in un italiano a sua volta sfumato da un forte accento piemontese e, dopo una sofferta partita tre […]
Zonaeuro - 9 maggio 2017

Macron silenzia le campane a morto degli euroscettici

La sonora sconfitta di Marine Le Pen alle presidenziali francesi segna l’irreversibile fallimento di uno sterile euroscetticismo fatto di luoghi comuni e fallacie che tenta di scuotere inutilmente l’Europa. PARIGI – In Francia non ha solo vinto Emmanuel Macron, ha anche perso Marine Le Pen, e non è una semplice tautologia. Se il Front National […]
Zonaeuro - 7 maggio 2017

Elezioni Francia, l’importanza del populismo

Se c’è una cosa più grave della demagogia populista, questa consiste nel non saper ascoltare e accogliere certe istanze popolari che questa politica veicola. Il primo turno delle elezioni francesi hanno registrato il notevole successo del Front National di Marine Le Pen. Sulla bionda leader Fn – auto ribattezatasi la Giovanna D’Arco dei tempi moderni […]
Politica - 24 marzo 2017

Salvini a Verona per riprendersi la città, ma Tosi manda in campo la fidanzata

A giugno i cittadini veronesi eleggeranno il loro nuovo sindaco dopo 10 anni di regno di Sua Maestà Flavio Tosi, l’ex stella della Lega Nord, defenestrato dal partito nel marzo 2015 direttamente dal segretario federale Matteo Salvini via Facebook, decisione cui seguirono una valanga di polemiche e accuse reciproche. Una cosa è certa, la Lega […]
Zonaeuro - 23 febbraio 2017

Cosa si intende per Europa a due velocità. Parola al professor Curti Gialdino

“Europa a due o più velocità” o “Europa à la carte”, ovvero un gruppo di Stati membri Ue procede ad una maggiore integrazione in determinati settori. Il Professor Carlo Curti Gialdino, professore ordinario di Diritto dell’Unione europea della Sapienza, ci aiuta a ripercorrere la storia di questo concetto che risale già agli anni 60 e […]
Zonaeuro - 26 gennaio 2017

Unione europea, come il federalismo può portarci alla pace

Dici “Stati Uniti d’Europa” e in molti pensano a una super potenza europea con una Bruxelles padrona e i popoli del Vecchio continente costretti alla cieca servitù. Ma il concetto stesso di Stati Uniti d’Europa ha un significato e un’origine ben diversi. Francesco Gui, professore ordinario di storia moderna all’università La Sapienza di Roma e […]
Zonaeuro - 16 gennaio 2017

Parlamento europeo, cosa vuole dire avere un presidente italiano

Domani si vota per la presidenza dell’Europarlamento dopo 5 anni di Martin Schulz. Tre i candidati italiani alla successione del tedesco: Antonio Tajani (Fi) per il PPE, Gianni Pittella (Pd) per l’S&D, Eleonora Forenza (L’Altra Europa con Tsipras) per la Sinistra europea. La quarta, quella di Piernicola Pedicini (M5S) per il gruppo Efdd, è salata dopo […]
Elezioni Sicilia, Micari (Pd-Ap) ritira fuori il Ponte sullo Stretto: “Opera strategica”
Sindacati, Di Maio: “O si autoriformano o ci pensiamo noi”. Camusso: “Lo disse anche un altro che poi fece il Jobs act”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×