La Finlandia sospetta che il Baltic Connector, il gasdotto sottomarino che la collega con l’Estonia, sia stato sabotato. Domenica nella tubatura si è registrato un “inusuale” e “drastico” calo di pressione che ha costretto l’operatore dell’infrastruttura ad arrestare i flussi. La successiva ispezione ha identificato la perdita in acque finlandesi. L’ipotesi ritenuta più credibile dal governo di Helsinki, che ha tenuto una conferenza stampa nel pomeriggio di martedì, è che si sia trattato di un atto deliberato.

Il presidente finlandese Sauli Niinistö ha spiegato i dettagli dell’accaduto insieme al ministro per la difesa Antti Häkkänen. Niinistö ha dichiarato che il danneggiamento del gasdotto e di un cavo per le telecomunicazioni sembra essere stato causato da “attività esterne” e così le compagnie Gasgrid e Elering hanno interrotto il flusso di gas. “Il danno alle infrastrutture sottomarine è stato preso sul serio e le cause sono oggetto di indagine da domenica”, ha dichiarato Niinistö. “La causa del danno non è ancora chiara e le indagini proseguono in collaborazione tra Finlandia ed Estonia”.

Niinistö ha dichiarato di essere in contatto con alleati e partner, tra cui il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg. “La Nato è pronta ad assistere le indagini”, ha dichiarato. “La Nato condivide informazioni ed è pronta a sostenere gli alleati”, ha scritto su X Stoltenberg. Le notizie arrivate dal Paese baltico hanno immediatamente fatto accelerare il prezzo del gas in Europa: i future Ttf balzano sul mercato di Amsterdam chiudendo con un rialzo del 12,5% a oltre 49 euro al megawattora, con il guasto che riaccende i timori sulla sicurezza delle infrastrutture energetiche in Europa, a poco più di un anno di distanza dall’esplosione che ha danneggiato il Nord Stream.

Community - Condividi gli articoli ed ottieni crediti
Articolo Precedente

Israele, padre Faltas (vicario Terra Santa): “Basta con le armi e il parteggiare per l’uno o l’altro. La comunità internazionale intervenga”

next
Articolo Successivo

Attacchi sulla Striscia di Gaza, le immagini aeree dei raid diffuse dall’esercito israeliano: “Colpiti obiettivi di Hamas”

next