Un violento nubifragio ha colpito la sera di Ferragosto il Fiorentino, in particolare la Zona di Bagno a Ripoli. Secondo quanto scritto dal presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, tra ieri sera e la notte tra lunedì e martedì sono caduti “oltre 70mm di pioggia in meno di due ore con un picco di 16 mm in 15 minuti. Una massa d’acqua superiore a quella che cade di norma in un mese”.
Il maltempo ha spinto il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, a chiedere “l’attivazione dello stato di emergenza”. In particolare la pioggia si è abbattuta nelle località di Grassina, Antella, Capannuccia dove si sono verificate mancanze di corrente e di fornitura di acqua. Casini riferisce che hanno “retto le casse di espansione di Capannuccia che hanno permesso di gestire la piena del torrente Ema evitando conseguenze più gravi alla frazione di Grassina. La portata di acqua dell’Ema è arrivata in soli 45 minuti da zero a livello di emergenza”. Invece “non hanno retto alcuni torrenti, fossi e borri minori che hanno causato i danni più gravi e su cui verificheremo eventuali responsabilità di privati ed enti”.
Video Facebook/Alessio Di Giulio

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cagliari, gli negano l’accesso in un locale: tenta di travolgere i passanti con l’auto – Video

next
Articolo Successivo

Coronavirus, i dati – 8.944 nuovi contagi: il tasso di positività cala al 14%. Altre 70 vittime

next