Fare il pieno di elettroni durante una sosta per il caffè. E’ quanto sta accadendo sull’arteria stradale che unisce Seattle, Boise, Salt Lake City e Denver, per una lunghezza complessiva di 2.180 km, in virtù dell’accordo tra Volvo e Starbucks. Che prevede la presenza di colonnine per la ricarica installate nei parcheggi della popolare catena americana di caffetterie: saranno ben 15 lungo il percorso che dal Colorado si snoda fino alla sede di Starbucks, a Seattle. Di queste già quattro sono state attivate nello Utah come progetto pilota, ma entro fine anno ci saranno colonnine di ricarica nei punti Starbucks all’incirca ogni 100 miglia (ovvero 160 km) lungo il percorso. L’idea è quella di offrire il servizio a pagamento per i guidatori di veicoli elettrici di altre marche, e con tariffe agevolate o addirittura gratuitamente se si è al volante di una Volvo 100% elettrica. “Partnership come questa sono estremamente importanti, mentre continuiamo a muoverci verso un futuro più sostenibile ed elettrificato. Stiamo creando una rete di ricarica per veicoli elettrici che può adattarsi perfettamente alla vita di tutti i giorni. I caricabatterie rapidi ChargePoint DC possono riportare modelli come il Volvo C40 Recharge da una carica del 20% a una del 90% in circa 40 minuti”, ha dichiarato Anders Gustafsson, presidente e amministratore delegato di Volvo Car USA.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Destriero e il Nastro Azzurro, un record da favola che resiste da trent’anni – FOTO

next
Articolo Successivo

Aston Martin DBR22, la supercar open air debutta alla Monterey Car Week

next