“Il gettito degli acconti pagati finora è inferiore a quello che sarebbe dovuto essere. È mia intenzione che paghino tutto: ci sono provvedimenti che aumentano fortemente le sanzioni per gli obblighi al pagamento. Se non c’è una risposta, siamo pronti a mettere mano ad altri provvedimenti. Quello che non è tollerabile è che in questa situazione in cui le famiglie sono in difficoltà e le imprese anche, ci sia un settore che elude una disposizione del governo”. Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa, sul comparto energetico alle prese con la tassa sugli extraprofitti. A chi gli domanda quale tipo di provvedimenti aggiuntivi il governo intenda assumere, “abbiamo tempo per studiarli bene”, replica

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Draghi: “La mia agenda? Difficile dire che esista, è fatta di risposte pronte e credibilità”

next
Articolo Successivo

Scontro social su lavoro e tasse tra Meloni e Conte. Lei: “Più assumi e meno paghi”. Lui: “Questa l’ho già sentita. Anzi, l’ho fatta”

next