Non c’è alcuna prova che Vladimir Putin abbia problemi di salute. Lo ha detto il direttore della Cia, Bill Burns, rispondendo alle voci sulle condizioni del presidente russo all’Aspen Security Forum, come riferisce la Bbc. “Ci sono molte voci sulla salute del presidente Putin. Ma, per quanto ne sappiamo, è fin troppo sano“, ha detto Burns.

Putin è “un grande sostenitore del controllo, dell’intimidazione e della rivincita” e questi tratti si sono rafforzati nell’ultimo decennio con la contrazione della sua cerchia di consiglieri, ha affermato ancora Burns, che è stato ambasciatore a Mosca. Il capo della Cia ha spiegato di aver osservato e avuto a che fare con Putin per più di due decenni: “È convinto che il suo destino come leader della Russia sia quello di ripristinare la Russia come una grande potenza. Crede che la chiave per farlo sia ricreare una sfera di influenza sul vicinato della Russia e non può farlo senza controllare l’Ucraina“.

Burns ha detto di essersi recato a Mosca a novembre dopo le informazioni raccolte dagli Stati Uniti sui piani della Russia in merito all’invasione dell’Ucraina e di essere andato via “più turbato di quando sono arrivato”. I piani di Putin erano basati su “presupposti profondamente errati e alcune vere illusioni, in particolare sull’Ucraina e sulla volontà di resistere”, ha affermato Burns. “Putin crede davvero alla sua retorica. L’ho sentito dire in privato nel corso degli anni che l’Ucraina non è un vero Paese. Beh, i paesi reali reagiscono. Ed è quello che hanno fatto gli ucraini”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, bombardamenti russi su Mykolaiv e Kharkiv: quattro civili uccisi. Kiev: “Svolta nel conflitto prima dell’inverno”

next
Articolo Successivo

Uk, Rishi Sunak e Liz Truss si sfidano al ballottaggio per il dopo Johnson: dalla Brexit all’immigrazione, ecco i loro programmi

next