Carlo nascerà a ottobre. I genitori hanno scoperto che ha la sindrome di Down. E hanno deciso di portare avanti la gravidanza. “Sono contenta perché riapre una realtà importante, e qui mio figlio potrà certamente venire”, spiega la mamma, Mariuccia, incinta al sesto mese. Riapre, dopo la chiusura durante la pandemia e i guai economici che ne sono seguiti, la Locanda dei Girasoli. La realtà sarà gestita dal Consorzio Sociale “Sintesi” onlus che dal 1999 offre lavoro a tanti ragazzi e ragazze con la sindrome di Down. Qui lavoreranno 25 di loro, accompagnati da uno staff di una decina di persone, compreso uno psicologo. i lavori di ristrutturazione dovrebbero partire a settembre e a Natale è prevista la riapertura, spiega Enzo Rimicci, presidente della Locanda e del Consorzio Sintesi. La “nuova vita” del ristorante ricomincia dai locali dell’Ater, l’azienda territoriale per l’edilizia residenziale del comune di Roma, in via Taranto 57 sequestrati a Forza Nuova.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Verona, torna il Gay Pride e il neo sindaco Tommasi ci sarà: “Impegno a revocare le mozioni omofobe del 1995”

next