di Giorgio Boratto

Era prevedibile una parabola del grillismo; un sistema politico italiano che ha digerito la Democrazia Cristiana e poi il berlusconismo non poteva certo ruminare a lungo il MoVimento 5 Stelle: deglutire quella sorta di bolo. Doveva avere vita breve chi era partito da un ‘Vaffa’ per arrivare a pronosticare una democrazia diretta via web, con gli italiani molto conservatori e resistenti ai cambiamenti.

Gli unici che hanno dato sfogo a quegli impeti di trasformazione e di iniziale antipolitica, che era soprattutto antipartitica, erano stati i partiti stessi che hanno subito accettato di diminuire i parlamentari e quindi la stessa rappresentanza loro e del Paese. Poi insieme a qualche spruzzata di riforme tipo il Reddito di Cittadinanza – poi sconfessato soprattutto dalla destra – risultava chiaro che c’era chi manovrava per mettere in soffitta quello che sarebbe risultata una anomalia del sistema.

Al sistema piace Draghi, Letta e Berlusconi; piacciono i governi dei governatori. Il MoVimento 5 Stelle, con le stelle a indicare temi ambientali e progressisti, poteva essere il soggetto politico utile a trasformare l’Italia reazionaria, fascista e leghista; invece ci si è alleata e ha creduto di fare qualcosa né di destra, né di sinistra… ma quando mai! Le scelte si pagano: destra e sinistra vivono ed esistono sempre le ideologie. Poi in Italia abbiamo avuto sempre una destra becera e una sinistra che sa essere più neoliberista del mercato stesso. E allora? Tutto prevedibile.

Il blog Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.it, sottoscrivendo l’offerta Sostenitore e diventando così parte attiva della nostra community. Tra i post inviati, Peter Gomez e la redazione selezioneranno e pubblicheranno quelli più interessanti. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio. Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! Se vuoi partecipare, al prezzo di “un cappuccino alla settimana” potrai anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione del giovedì – mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee – e accedere al Forum riservato dove discutere e interagire con la redazione. Scopri tutti i vantaggi!
Articolo Precedente

La norma sull’inceneritore estranea al Dl Aiuti e il rifiuto di Draghi di votarla a parte: ecco perché Conte e M5s hanno deciso di strappare

next
Articolo Successivo

Governo, Errani (Leu): “Errore politico del M5s non partecipare al voto, ma responsabilità non sta solo da una parte”

next