“Il governo Conte 2 cadde per mano di chi oggi parla di responsabilità ma all’epoca non si fece scrupoli a non votare il Pnrr in Consiglio dei ministri rifiutando di fatto 209 miliardi di euro”. Così la capogruppo del M5s al Senato Mariolina Castellone, in dichiarazione di voto sul dl aiuti, annunciando che il Movimento non avrebbe votato il decreto.

Sottolineando che il Movimento 5 stelle “nei due governi” guidati da Conte “ha realizzato più di metà del programma elettorale”, Castellone ha elencato i traguardi raggiunti dal Movimento evidenziando che, appunto, anche dopo il Conte 2 “noi abbiamo appoggiato la nascita di questo governo rispettando le indicazioni del presidente Mattarella”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mattarella rimanda il premier dimissionario Draghi alle Camere: le ragioni dei 5 Stelle, le tentazioni della Lega, le pressioni del Pd. Che cosa può succedere mercoledì

next
Articolo Successivo

Governo, Giorgetti: “Esecutivo finito? Ci sono i tempi supplementari…”. Fontana: “Scelte condivise con centrodestra, no timore del voto”

next