José Mourinho ha voluto celebrare con un marchio indelebile la vittoria dello scorso maggio della sua Roma in Conference League. Come riporta Il Corriere dello Sport, il tecnico giallorosso di ritorno nella capitale si è fatto tatuare sul braccio il trofeo. Non è il primo alloro che il portoghese decide di stamparsi a vita sulla pelle: lo aveva già fatto per le vittorie di Champions ed Europa League. Il quotidiano romano spiega che l’artista che ha compiuto il disegno è il celebre tatuatore Alberto Marzari, spesso scelto da sportivi e personaggi famosi. Ha operato direttamente a casa dello Special One.

Ad oggi, Mourinho non ha ancora pubblicato una foto del tatuaggio. Nel frattempo, però, è tornato a Trigoria per la doppia seduta di allenamento stagionale dove oltre a osservare i movimenti dei giocatori in campo ha stilato i primi schemi tattici sulla sua lavagna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tare contro Lotito, lite in pubblico dopo la presentazione della nuova maglia della Lazio: il dirigente albanese a rischio cacciata

next
Articolo Successivo

Ti ricordi… Zvonimir Boban e quel Bari che Matarrese voleva in Europa, ma poi finì in Serie B nonostante il croato, Jarni e Platt

next