Walter Milan, portavoce nazionale del Soccorso alpino, fa il punto della situazione delle ricerche sulla Marmolada dal centro di coordinamento dei soccorsi di Canazei. “L’operazione è molto complicata, ed è fatta sia sul terreno sia con tutta una serie di approfondimenti che vanno a verificare le varie segnalazioni. I droni stanno scandagliando ogni metro della valanga. Il pericolo oggi come ieri sono le alte temperature, non sono esclusi altri crolli. Si cerca di lavorare con meno forze possibile sul terreno per non mettere in pericolo i soccorritori. Le operazioni non si sono mai interrotte, sono continuate dalle prime ore di questa mattina e andranno avanti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, uomo dato alle fiamme mentre era in videochiamata con la fidanzata: fermato un 36enne segnalato dalla vittima

next
Articolo Successivo

Paolo Grossi, morto l’ex presidente della Corte Costituzionale: aveva 89 anni. Amato: “Maestro autentico, ci insegnò la ricerca del’equilibrio”

next