“Se arriviamo a fine anno con gli stoccaggi pieni al 90% che è il nostro obiettivo – ha proseguito -, ricordiamoci che già dall’inizio dell’anno prossimo cominceranno a fluire in Italia enormi quantità di gas che noi intanto abbiamo sostituito diversificando in Africa le forniture, quindi il periodo critico è questo”. Lo ha detto il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani a SkyTg24 ospite di Progress. “Dobbiamo “superare questo inverno con gli stoccaggi pieni – ha concluso – perché poi sarà più facile proprio perché abbiamo diversificato prima degli altri i nostri fornitori. È chiaro però che avremo un inverno difficile e francamente nessuno di noi vuole fare misure restrittive”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il M5S è in una morsa a tenaglia: se per Draghi non c’è governo senza di noi, ecco cosa può fare

next
Articolo Successivo

De Masi: “Non ho tradito Grillo, aveva già rivelato le pressioni di Draghi anche a Conte e molti parlamentari. Amicizia finita? Pazienza”

next