“Bisogna intervenire sul precariato, sui giovani, basta tirocini e stage gratuiti, dobbiamo intervenire per i lavoratori poveri. Quando parliamo di salario minimo, la nostra proposta parte dall’aggancio con i contratti collettivi più rappresentativi, per sfuggire ai contratti pirata, con una soglia di salario minimo non inferiore a una data cifra, 9 euro”. Lo ha detto il presidente del M5s Giuseppe Conte all’evento della Cgil, ‘Il Lavoro interroga’, a Roma. “Nel 2050 per il Censis – ha aggiunto – ci saranno 5,7 milioni di lavoratori poveri, bisogna intervenire ora”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Conte: “Se mi fido ancora di Draghi? Ne parliamo lunedì”

next
Articolo Successivo

Schlein unica leader donna (su 8) al convegno della Cgil: “C’è un dramma di discriminazione di genere sul lavoro, oggi ne sono la dimostrazione”

next