Il presidente della Camera Roberto Fico, dopo aver pranzato con Giuseppe Conte e lo stato maggiore del Movimento 5 stelle, tra cui Roberta Lombardi, Vito Crimi, Fabio Massimo Castaldo e i vicepresidenti pentastellati, al termine di una mattinata di riunioni, interviene sulla scissione del Movimento. “Non è un operazione politica, ma di potere. Le scissioni sono un grande classico della politica e la grande banalità della politica – continua – questa scissione avviene con una strumentalità politica senza precedenti”. Ed aggiunge: “Per me quella di ieri appartiene già al passato”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Di Maio se ne va dal M5s e incassa i complimenti di Kiev, il ministro degli Esteri Kuleba: “Grati per la sua integrità”

next
Articolo Successivo

Scissione M5s, chi sono i 51 deputati che hanno seguito Di Maio nel nuovo gruppo: da Ruocco a Castelli, Macina e Di Stefano

next