“Il Movimento 5 stelle rimarrà sempre la prima forza politica ad occuparsi di giustizia sociale, transizione ecologica e digitale, beni comuni e tutti i temi che sono l’ossatura fondamentale della nostra missione in politica”. Così il presidente del M5S, Giuseppe Conte, parlando ai cronisti nella sede del movimento a Campo Marzio, dopo la scissione interna al Movimento.

“Lasciare la leadership del Movimento? Per quale motivo?”, risponde ancora l’ex premier. Che, in merito alla scissione storica e al fatto di non essere più la forza di maggioranza relativa, sottolinea ancora: “È un fatto di cui non va trascurato il rilievo politico perché c’è un nuovo gruppo politico, ma noi rimaniamo forti con i nostri valori, i nostri ideali e il nostro progetto politico”.

Sulla permanenza all’interno del governo, quindi, Conte prosegue: “Non abbiamo da chiarire ogni giorno quello che da noi non è mai messo in discussione. Vale per l’alleanza euroatlantica e per la collocazione europea”. “Il sostegno a Draghi non è messo in discussione“, conclude.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, non credo alla narrazione di Di Maio. Dispiace per chi l’ha seguito ma non tutti i mali vengono per nuocere

next
Articolo Successivo

Di Maio se ne va dal M5s e incassa i complimenti di Kiev, il ministro degli Esteri Kuleba: “Grati per la sua integrità”

next