Prosegue lo scontro in tribunale tra Massimiliano Allegri e la sua ex compagna e madre di suo figlio, Claudia Ughi. L’allenatore della Juve la accusa di appropriazione indebita e violazione degli obblighi di assistenza familiare. Per Allegri, infatti, la donna avrebbe utilizzato parte della somma mensile (10 mila euro) destinata al mantenimento del figlio ad altro scopo. L’estratto conto metterebbe in luce pagamenti extra come la retta universitaria dell’altra figlia della donna, nata da una relazione precedente. Alla ex compagna di Allegri vengono contestate circa 200 mila euro di spese indebite nel corso del triennio 2019-2021.

Le indagini sono state affidate alla Guardia di Finanza e alla ex compagna di Allegri vengono contestate 200 mila euro di spese indebite nel triennio 2019-2021. Non è la prima volta che i due si ritrovano in un aula di tribunale: nel gennaio del 2021 il tecnico bianconero aveva chiesto la riduzione, da 10 a 5 mila euro al mese, della somma da versare per il figlio. Allegri faceva presente che la sua situazione economica era cambiata, essendo “disoccupato” da due anni, dopo l’esonero della Juventus. Il ricorso però era stato respinto sia al primo sia al secondo grado di giudizio. Allegri e Ughi si separarono nel 2017, dopo 13 anni di convivenza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gnonto affronta la prima prova della maturità. Scherza: “Temo matematica, per una partita sono più calmo”

next
Articolo Successivo

Domeniche Bestiali – Il caldo estivo stimola la rissa facile. Mega-panino in testa all’assistente di gara. E tra i 15enni: ‘Se mi cacci lo ammazzo’

next