“Io di Letizia Moratti ho una buona opinione e potrebbe essere una candidata, ma non so quello che vuole fare. Ma non si agitassero” nel centrosinsitra, perché “da una parte ci sarà Attilio Fontana e io spero dall’altra ci sia Carlo Cottarelli“. Queste le parole del leader d’Azione Carlo Calenda a margine dell’inaugurazione della nuova sede milanese del partito in via Garofalo a Milano rispondendo ai giornalisti che gli chiedono del suo endorsement nei confronti di Letizia Moratti la settimana scorsa. “Io penso – aggiunge – che se a sinistra si dovesse candidare qualcuno di improbabile e che non prende voti sarebbe un tragico errore”. Carlo Calenda, infine, non smentisce i contatti con Moratti, confermati dalla stessa interessata. “Se lei dice sì – conclude – è una signora e io non smentisco una signora”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riforma Csm, fallisce il vertice con Cartabia: Lega e Iv non ritirano gli emendamenti, si vota in Commissione con il rischio di imboscate

next