Alcuni lavoratori di Covisian hanno esposto stamane uno striscione sul palazzo di Palermo dove ha sede Almaviva, la società per cui lavoravano in origine. Covisian, che aveva rilevato da Almaviva l’appalto per il call center di Ita Airways, non ha ottenuto il rinnovo della commessa e così 221 addetti sono stati licenziati. Non solo, altre 322 persone che avrebbero dovuto essere gradualmente riassorbite si trovano ora senza alcuna prospettiva. Il ministro per l’Economia Daniele Franco ha promesso una qualche forma di sostegno ma per ora in termini molto generici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Un altro colpo alla legge Fornero. Che impatto potrebbe avere sul contratto a tutele crescenti?

next
Articolo Successivo

Calabria, il caso dei tirocinanti di ‘inclusione sociale’: 4mila lavoratori precari con soli doveri

next