“Perché c’è questa perdita totale di razionalità? Perché siamo un Paese di tifosi e, politicamente, il Partito democratico è quello che ha più colpe in questa cosiddetta ‘caccia alle streghe’“. Così Andrea Scanzi, conduttore del talk politico ‘Accordi&Disaccordi’, insieme a Luca Sommi, con la partecipazione di Marco Travaglio, in onda sul Nove, ha commentato le accuse rivolte da alcuni politici nei confronti di giornalisti e opinionisti tv accusati di essere “filo-putiniani” per la loro visione complessa e non allineata del conflitto tra Russia e Ucraina. “Siamo un Paese pigro dal punto di vista intellettuale e quindi funziona lo slogan. Non appena sei problematico, non appena cerchi di elencare pregi e difetti di qualsiasi tesi, le persone non ti capiscono. – ha detto il giornalista – Perché c’è un analfabetismo funzionale devastante, perché siamo ignoranti in termini di geopolitica, non certo Capuozzo e come lui molti ospiti che abbiamo, ma noi che facciamo i giornalisti, non solo, ma soprattutto i giornalisti, sappiamo che fino a un anno fa, ma anche fino a tre mesi fa, non c’erano mai programmi televisivi che parlavano di geopolitica. Nei giornali, le pagine di esteri, spesso, sono l’ultima ruota del carro. Certo che ci sono degli aggressori e degli aggrediti, dopodiché bisognerebbe fare dei distinguo. – ha proseguito – Non appena fai questi distinguo, purtroppo, passi per putiniano. È normale, si fa per dire, se questa semplificazione la fa lo stupido sui social. È inquietante se questa semplificazione la fanno certi partiti. Ne cito uno per tutti: il Partito democratico, che secondo me su questa vicenda è quello che ha più colpe nella cosiddetta ‘caccia alle streghe’. Ed è ancora peggio se lo fa addirittura il Copasir che sindaca e decide quali interviste vanno fatte, quali domande vanno fatte, quali opinionisti possono andare in tv e quali no. Questo è spaventoso”, ha concluso Scanzi.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, Travaglio su Nove: “Draghi da Biden? Una visita senza senso: al premier italiano nessun mandato né da Parlamento né da Europa”

next