Nuovo contratto di lavoro per i navigator: 1.900 di loro, che dal 1° maggio rischiavano di rimanere a casa, vedranno attivato un nuovo contratto per un totale di altri quattro mesi. È il primo risultato dell’incontro al ministero del Lavoro tra i sindacati e il ministro Andrea Orlando. L’obiettivo dei sindacati è che i quattro mesi servano per la stabilizzazione dei navigator nei centri per l’impiego, dove le Regioni dovranno completare il piano per rafforzarli, che prevede in totale 11.600 unità in più.

Attivati nel 2019 con la misura del Reddito di cittadinanza per supportare i centri per l’impiego e aiutare i beneficiari del Rdc a trovare un’occupazione, i contratti dei navigator erano in scadenza il 30 aprile: già prorogati due volte, ora è arrivata questa terza proroga. Tecnicamente si tratta di una ricontrattualizzazione.

“C’è un primo risultato positivo. Il ministro Orlando si è assunto l’impegno a ricontrattualizzare con Anpal servizi questi lavoratori con una proroga di due mesi più due mesi, per avere la possibilità in questi giorni di discutere come utilizzare questi professionisti rispetto ai tanti impegni delineati anche dal Pnrr” ha riferito il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri. “Il ministro Orlando ci ha messo la faccia e si è impegnato personalmente. È una parziale vittoria”. La notizia è stata accolta da un applauso dei navigator in presidio di fronte al ministero del Lavoro. “È un fatto positivo che non vengano lasciati per strada. La vertenza non è chiusa, ma c’è un segnale di disponibilità”. Parla di “una prima risposta importante, che però poi va finalizzata” anche la segretaria confederale della Cgil, Tania Scacchetti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lavoro povero, il governo conosce le soluzioni ma continua a prendere tempo. Così salario minimo e legge sulla rappresentanza restano grandi incompiute

next
Articolo Successivo

Incidenti sul lavoro, un operaio 39enne è morto precipitando nel vano ascensore del ministero degli Esteri

next