Fischi, insulti a Torino per un consigliere comunale, Silvio Viale, dei Radicali, che si è presentato alla fiaccolata del 25 aprile con un gruppo di attivisti sventolando bandiere della Nato, oltre a quelle dell’Europa e dell’Ucraina. “Fuori la Nato dal corteo” è stato lo slogan. “La Nato – ha risposto – difende i valori occidentali ed europei ed è antifascista. Un corteo antifascista non può vietare le bandiere ucraine ed europee. I colori della Nato non sono una provocazione: a provocare è chi sta dalla parte di Putin dietro un finto neutralismo”. Al termine della manifestazione, un altro gruppo di manifestanti del Fronte della Gioventù Comunista ha dato fuoco alla bandiera del Pd.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marcia per la pace, al corteo la richiesta di fermare l’invio di armi in Ucraina: “Servono politica e democrazia, si rischia guerra nucleare”

next
Articolo Successivo

25 aprile, la diretta video della manifestazione di Milano per l’anniversario della Liberazione dal nazifascismo

next