“L’altro giorno, un altro attacco è stato lanciato nella città di Bucha, nella regione di Kiev, dopo che il personale militare russo è partito da lì, secondo i piani e gli accordi raggiunti. Pochi giorni dopo, lì è stata fabbricata una messa in scena, che i rappresentanti ucraini e i loro partner occidentali hanno diffuso attraverso tutti i canali di informazione e i social network”. Così il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, parla di quanto accaduto a Bucha dove è stato scoperto un massacro di civili. Secondo Lavrov è necessaria una “riunione urgente del Consiglio di Sicurezza dell’Onu su questo tema”. “Vediamo tali provocazioni come una minaccia diretta alla pace e alla sicurezza internazionale”, ha insistito il ministro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

La Russia paga in rubli (e non in dollari) le cedole di due bond in valuta estera. Mosca spinta dagli Usa verso un default “artificiale”

next