“Riduciamo di 25 centesimi al litro il costo del carburante fino a fine aprile”. Ad annunciarlo in conferenza stampa, dopo il Consiglio dei ministri che ha affrontato gli effetti della crisi in Ucraina, è stato Mario Draghi. Un tempo troppo limitato? “Vogliamo vedere come si muove il mercato nelle prossime settimane”, ha risposto il presidente del Consiglio, al quale ha fatto eco il ministro della Transizione energetica, Roberto Cingolani: “Le fluttuazione del mercato del petrolio sono così importanti che impegnarsi troppo a lungo potrebbe persino diventare controproducente“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra in Ucraina e caro energia, la conferenza stampa con Draghi e Franco: la diretta

next