In Israele è stata rilevata per la prima volta in due persone, risultate positive a Sars Cov 2, una ricombinazione della variante Omicron originale, quella rilevata per la prima volta in Sudafrica e Botswana lo scorso novembre, e la cosiddetta variante “stealth” BA.2. La notizia è stata diffusa dal ministero della Salute. Dalla variante originale B.1.1.529 Omicron ha sviluppato tre “versioni”: BA.1, BA.2 e BA.3.

“Questo ceppo non è stato ancora rilevato nel mondo” sostiene il ministero, sottolineando che i casi sono stati individuati “negli ultimi giorni” durante i test sui viaggiatori internazionali in arrivo all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. Il ministero afferma che le due persone risultate positive presentano sintomi lievi e non hanno richiesto cure mediche particolari, Omicron ha dimostrato la capacità di reinfettare chi è stato già malato di Covid ed è molto più trasmissibile di Delta, ormai definitivamente soppiantata. In uno studio preliminare di ricercatori giapponesi si rileva che Omicron Ba2 è “più patogena e dovrebbe essere considerata una variante a sé”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, lo studio preliminare: “L’anticorpo monoclonale Sotrovimab ha generato mutazioni resistenti in quattro pazienti”

next
Articolo Successivo

Parkinson, ipotesi sull’origine del morbo. Lo studio: “Un’interruzione nel sistema di pulizia delle cellule”

next