Continuano i combattimenti a Enerhodar importante centro energetico dell’Ucraina, sulla riva sinistra del fiume Dnepr. Le forze russe hanno aperto il fuoco vicino alla centrale nucleare, una delle più grandi d’Europa, dopo essere entrati nella città ucraina con i carri armati. Lo rende noto il consigliere del ministero degli interni ucraino, Anton Herashchenko. Grazie alla centrale nucleare di Zaporizhzhia la città rappresenta circa un quarto della produzione di energia dell’Ucraina

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Putin: “Russi e ucraini sono un solo popolo, molti sono stati ingannati dalla propaganda nazista e nazionalista”

next
Articolo Successivo

“Dentro una storia”, dai barrios argentini alle carceri dell’Ecuador: il mondo degli esclusi raccontato con la fotografia di Valerio Bispuri

next