Nella sera del 24 febbraio anche il Collettivo Anonymous ha mostrato la sua solidarietà all’Ucraina, in risposta all’attacco di Vladimir Putin, dichiarando ufficialmente una cyber – guerra al governo russo: ad annunciarlo è stato proprio il collettivo internazionale, noto per vari attacchi informatici contro varie società, istituzioni governative e la Chiesa di Scientology, sul suo account Twitter.

A seguito della dichiarazione di guerra, Anonymous ha dichiarato di aver hackerato il sito dell’emittente Rt news – il primo canale di notizie russo in lingua inglese: “The #Anonymous collective has taken down the website of the #Russian propaganda station RT News” ha twittato il collettivo. E ha aggiunto: “Several Russian government websites are down” – “molti siti internet del governo russo sono stati hackerati”. Nella giornata di ieri infatti anche i siti web del Cremlino, del ministero degli Esteri, della Duma e del Consiglio della Federazione in Russia sono stati hackerati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, pioggia di missili su Kiev nella notte: sentite forti esplosioni – Video

next
Articolo Successivo

Guerra Ucraina, la testimonianza a un passo dai separatisti filo-russi – Video

next