Nelle ultime 24 ore sono stati accertati 49.040 nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 tra i 479.447 tamponi processati, di cui 343.213 test rapidi. L’incidenza è quindi del 10,2%. I decessi comunicati sono 252, di cui 40 degli scorsi giorni ma riportati solo oggi nel bollettino da Campania e Sicilia. Sul fronte ospedaliero risultano in netto calo i ricoverati con sintomi (-549) e diminuiscono anche i posti letto occupati in terapia intensiva, 10 in meno di martedì in un giorno da 81 ingressi.

Nei primi tre giorni della settimana continua quindi la discesa della curva epidemica, seppur in maniera meno veloce rispetto alle scorse settimane. La fotografia è restituita dal confronto settimanale con gli stessi giorni della passata settimana: nelle ultime 72 ore sono state 133.477 le diagnosi, circa 26mila in meno delle 159.231 accertate tra il 14 e il 16 febbraio. In debole discesa gli ingressi in terapia intensiva, passati da 225 a 218, mentre i ricoverati con sintomi sono 757 da lunedì (erano stati 933 negli stessi giorni della scorsa settimana). In diminuzione, pur rimanendo su numeri drammatici, il numero dei morti, passati da 947 a 757.

Ad oggi risultano ricoverati 12.527 pazienti Covid nei reparti di area medica e altri 886 vengono assistiti in terapia intensiva. In totale gli attualmente positivi sono 1.221.423, di cui 1.208.010 si trovano in isolamento domiciliare. Dall’inizio della pandemia i contagi accertati sono stati 12.603.758, di cui 153.764 vittime e altri 11.228.571 sono guariti o sono stati dimessi (119.280 nelle ultime 24 ore).

Il Lazio e la Lombardia sono le regioni con il maggior incremento quotidiano di nuove diagnosi, pari rispettivamente a 5.639 e 5.534. Anche la Sicilia supera la soglia delle 5mila, riportandone con 5.272. Il Veneto ne comunica 4.593 e la Campania 4.394. La Puglia si ferma a 3.834 e l’Emilia Romagna a 3.201. La Toscana comunica 2.956 nuovi positivi e il Piemonte 2.393. Oltre mille casi anche in Abruzzo, Calabria, Sardegna, Marche e Liguria.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caro carburanti, autotrasportatori in rivolta dalla Puglia alla Sicilia. La Molisana ferma la produzione. “Servono interventi urgenti”

next
Articolo Successivo

Covid, Draghi annuncia la fine dello stato di emergenza: “No proroghe”. Dalle zone a colori alle mascherine: cosa cambierà dopo il 31 marzo

next