Kurt Zouma, calciatore del West Ham, è finito sotto i riflettori dopo la pubblicazione di un video che lo vede maltrattare uno dei suoi due gatti prendendolo a calci. “Nel Regno Unito abbiamo leggi contro gli abusi sugli animali, leggi che dovrebbero applicarsi a tutti, ricchi o poveri, famosi o meno. Chiediamo alla Polizia metropolitana e alla Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (Rspca) di indagare e perseguire con urgenza gli autori di questo atto efferato”, è quanto si legge nel testo di una petizione che chiede un’azione legale contro il difensore francese, raccogliendo più di 100mila adesioni. Il West Ham ha, fin da subito, multato il calciatore per un importo pari a due settimane di stipendio. Secondo i media britannici la multa ammonta a 250mila sterline, circa 300mila euro. La Rspca ha inoltre preso in custodia i due gatti di Zouma, mentre il West Ham ha assicurato che “Kurt e il club stanno collaborando pienamente” all’indagine. Gli Hammers hanno spiegato che il 27enne si è scusato per le sue azioni e che ha accettato la multa chiedendo che fosse donata a enti di beneficenza per il benessere degli animali.

Zouma ha inoltre perso il suo contratto di sponsorizzazione con l’Adidas che, in una dichiarazione, spiega: “Abbiamo concluso la nostra indagine e possiamo confermare che Kurt Zouma non è più un atleta a contratto con l’Adidas”. Anche uno degli sponsor del club, Experience Kissimmee, ha condannato il comportamento del calciatore: “Siamo in attesa di ulteriori informazioni dal club e valuteremo la nostra partnership”, spiegano in un comunicato. Delusione è stata manifestata anche dal sindaco di Londra, Sadiq Khan, che ha descritto le azioni di Zouma come “spregevoli” e si è detto “deluso” dall’allenatore e dallo staff. “So quanto possono essere importanti tre punti, sono anche tifoso di un club, ma avrebbero dovuto tenerlo fermo e sospenderlo per ieri sera (durante la partita di Premier League contro il Watford, ndr)”, ha detto il politico all’emittente britannica di Sky News, stigmatizzando il messaggio inviato ai giovani “che vedono un giocatore della Premier League cavarsela con un atteggiamento inaccettabile”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sorare, nuova frontiera del collezionismo o bolla speculativa? Ecco le figurine crypto dei calciatori che valgono già 4 miliardi

next
Articolo Successivo

Olimpiadi Pechino 2022, Sofia Goggia non partecipa al SuperG: punta a essere in gara nella discesa libera del 15 febbraio

next