Nelle ultime 24 ore sono stati 179.106 i nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 diagnosticati tra 1.117.553 di tamponi processati, di cui 849.814 test antigenici rapidi. L’incidenza quindi resta al 16%, mentre quella dei soli molecolari schizza al 24,8%. Ancora alto il conteggio dei morti, con 373 decessi riportati nel bollettino quotidiano con 26 vittime comunicate oggi dalla Sicilia ma relative a un periodo compreso tra ieri e il 9 gennaio. Per la prima volta da molto tempo, cala il numero dei ricoverati con sintomi con un saldo ingressi-uscite pari a -174 posti letto occupati. Mentre in terapia intensiva, con 148 ingressi in un giorno, il saldo è di 9 persone in più assistite. Ad oggi quindi il totale dei pazienti Covid in area medica è di 19.485, mentre nelle rianimazioni vengono assistiti 1.707 infetti.

Si conferma quindi l’arresto della fase espansiva dell’ondata. Il confronto settimanale permette di inquadrare in maniera più nitida la situazione: nel periodo lunedì-venerdì della scorsa settimana furono accertati 889.386 casi mentre negli ultimi cinque giorni sono stati 855.630 con un numero sostanzialmente identico di tamponi. Risultano in calo anche gli ingressi in terapia intensiva (da 747 a 709) e il saldo ingresso-uscite in area medica che aveva fatto segnare +2.372 posti letto occupati nei primi giorni della scorsa settimana e si ferma a 766 in questa. L’unico parametro in peggioramento è quello delle vittime: sono state 1.859 da lunedì, 349 in più rispetto alle 1.510 registrate tra lunedì 10 e venerdì 14.

Da inizio pandemia sono 9.603.856 i casi accertati di Sars-Cov-2: in 6.765.190 sono stati dimessi o sono stati dichiarati guariti, mentre i morti sono stati 142.963. Gli attualmente positivi sono 2.695.703, di cui 2.674.511 si trovano in isolamento domiciliare. Per quanto riguarda i dati regionali, la Lombardia resta l’area con il maggior incremento assoluto di positività scovate (32.677) seguita da Emilia Romagna (20.654) e Veneto (19.117). Nel Lazio i nuovi casi sono stati 15.314, mentre il Piemonte ne comunica 14.675, la Campania 13.682 e la Toscana 13.029. Oltre 5mila casi anche in Puglia (8.423), Sicilia (7.418), Liguria (6.197) e Marche (5.853).

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Fino a 5mila euro a chi apre un’impresa o si trasferisce a Roseto Valfortore: il bando contro lo spopolamento del “borgo fantasma”

next