Quattordici ambulanze in fila per ore davanti al pronto soccorso dell’ospedale Vincenzo Cervello di Palermo, in attesa di portare i pazienti nei reparti. Così gli autisti e i sanitari del 118 hanno inscenato una protesta, attivando le sirene delle ambulanze. Al momento non ci sono posti letto per ricoverare i pazienti. L’azienda sta cercando di convertire almeno un reparto per sopperire alla richiesta, quello di Ostetricia, mentre in un altro ospedale del capoluogo siciliano, il Civico, si sta convertendo un altro reparto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cartabellotta a La7: “Obbligo vaccinale per over 50? Ennesimo pannicello caldo del governo, l’impatto potenziale della misura non è certo”

next
Articolo Successivo

Covid, Gimbe: “Nuove misure di contrasto insufficienti, tardive e frutto di compromessi politici al ribasso. Sale pressione sui reparti”

next