In Afghanistan le donne non potranno viaggiare da sole per lunghe distanze (oltre i 70 km circa). Dovranno essere accompagnate da un uomo della famiglia. Lo hanno annunciato nelle scorse ore i talebani, segnando di fatto un altro passo indietro per i diritti della popolazione femminile e un’ulteriore limitazione della libertà.

La raccomandazione, pubblicata dal ministero della Promozione della virtù e della prevenzione del vizio, che già circolava sui social, invita inoltre gli autisti a non accettare donne sui loro veicoli se non indossano il “velo islamico”, senza tuttavia precisare quale tipo di velo.

“Le donne non potranno allontanarsi oltre 45 miglia (72 chilometri) se non sono accompagnate da un membro della famiglia”, ha spiegato un portavoce del ministero, specificando che deve trattarsi di un parente stretto di sesso maschile. La nuova raccomandazione, diffusa sui social network, arriva settimane dopo che il ministero aveva chiesto ai canali televisivi afghani di interrompere la trasmissione di drammi e soap opera con attrici. Il ministero aveva anche invitato le giornaliste televisive a indossare l’hijab durante la presentazione.

Articolo Precedente

Unione Sovietica, trent’anni fa la fine di una grande speranza

next
Articolo Successivo

Stati Uniti, sostenitore di Trump chiama e offende in diretta il presidente Biden: la telefonata durante un evento natalizio

next