Un uomo di 27 anni è morto avvolto dalle fiamme e un altro è rimasto ferito a seguito di un’esplosione in un garage a Fossoli di Carpi, nel Modenese. I due, secondo le prime ricostruzioni, stavano lavorando su un’auto: una scintilla è finita su una vicina tanica di benzina e ha provocato un incendio (e una successiva esplosione). Il tutto è successo in via Mar Tirreno tra le 20 e le 21.

Gli abitanti della palazzina hanno chiamato aiuto, ma per il ragazzo più giovane non c’è stato nulla da fare. Molti residenti, si legge sui giornali locali, sono scesi in strada dopo aver sentito lo scoppio. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche l’elisoccorso e i pompieri di Carpi con più squadre. Al momento, stanno cercando di mettere la zona in sicurezza. Il 27enne era un professore che insegnava proprio a Carpi ed era originario di Tropea (Vibo Valentia). L’amico che era con lui, rimasto gravemente ferito, è stato trasportato al centro grandi ustionati dell’ospedale di Cesena con l’elisoccorso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Brusaferro: “Contagi? Incidenza in netta crescita. Variante Omicron diventerà dominante nelle prossime settimane”

next
Articolo Successivo

Migranti, in 800 salvati nel Mediterraneo attendono di sbarcare: “Sarebbe un regalo di Natale, ma solo per chi si è salvato”

next